23.00

 

Il mio fidanzato ascolta musica orribile.

Lui ascolta roba impossibile da comprendere.

Mi tremano le mani per la rabbia che mi provoca ascoltare sta roba,ma poi sento alcune parole e mi metto a ridere.

Ma perchè? 

Non è una cosa normale che non mi venga nemmeno da vomitare,no,per niente,dovrei come minimo vergognarmi,ma oggi non lo faccio.

Oggi lascio stare,oggi sono così.

Gliela abbono per sta volta ma la prossima…

….riceverà tanti insulti su quella merda di musica che ascolta.

NO

NON GIUDICARE LA MUSICA ALTRUI.

NO

NON GIUDICARE LA SUA MUSICA,cosi ti firmi il contratto di morte.

 

Ok,non giudicherò.

Torno dai miei Arctic Monkeys e la storia è chiusa.

Ognuno ascolta ciò che vuole e tutti stiamo bene.

Ecco perchè è cosi…

Io sono libera di ascoltare ciò che voglio come anche lui,si si.

Ma dove cavolo trova certe…

E poi questo non determina niente della sua personalità.

Avevi promesso che tuo marito avrebbe dovuto amare il rock cosi che potevate condividere le vostre vite.

Non è mio marito,e non mi importa se non gli piace il rock,dovrà accompagnarmi lo stesso ai concerti.

 

 

 

 

17.48

 

Lei ha parlato di un viaggio in macchina.

Un viaggio? Ma per cortesia,chi vuoi prendere in giro? Me? Basta prendermi in giro cazzo!

Lui ha detto «Non vedo l’ora di…» e si è bloccato con la voce amareggiata.

Ha capito che stava per commettere un errore,si è zittito,non è mica stupido.

La regola l’hai messa tu infondo…

Ha rispettato la mia regola,bravo criceto meriti un premio.

Ti regalo del cibo per criceti,contento?
L’ho messa io quella regola,bella idea cretina.

Mi piaceva,mi piaceva tanto come regola all’inizio.

Anche adesso,nonostante tutto,mi piace ancora.

Bello,senza pressioni,non si parla del futuro perchè il futuro non esiste.

Ed è giusto perchè io non un futuro personale,figurati condiviso se può esistere un futuro,esiste solo un burrone.

«Non vedo l’ora di…» quella frase sospesa in aria mi ha trafitto il cuore quando l’ho sentita.

Mi sono sentita morire dentro,il cuore non ha battuto più per un momento e poi è tornato a battere con un singhiozzo di pianto.

E da lì ho iniziato a piangere come una cretina,a dirotto,senza fine.

Perchè questo era un pianto infinito,una sofferenza che mi bruciava l’anima.

E allora non ci pensare,vai avanti,perchè hai messo quella regola?

Per non soffrire,eppure soffro comunque.

Perchè mi rendo conto che è impossibile perfino per lui non pensare a… «Non vedo l’ora di…»

…Già cricetino,anche io non vedo l’ora di…

E non concludiamo questa frase,perchè una conclusione non c’è.

 

 

L’unica conclusione possibile è questa,te la spiego criceto se stai leggendo.

La conclusione è il mio cuore che smette di battere perchè tutto ciò è una sofferenza incredibilmente insopportabile e mi sento la saliva diventare acido che brucia la gola,e mi sento morire,mi sento morire criceto e non c’è altra conclusione che questa infondo.

è romantico non credi tesoro?

Certo che è romantico,è romantico perchè lo dico io,e con questo siamo alla conclusione.

Perchè tu lo sai benissimo quanto me perchè non hai concluso quella frase,vero che lo sai? Lo so che lo sai,te l’ho imposto io di non pensare al futuro e tu anche se in quel momento ci stavi pensando ti sei reso conto che era sbagliato non solo perchè io non lo voglio ma perchè è sbagliato e basta.

Perchè mai ci sarà un «Non vedo l’ora…»,anzi,mai arriverà quell’ora.

E se senti che una volta accade anche a me di smezzare in aria una frase e continuare a parlare in tono amareggiato ne saprai il motivo,perchè a me ricordare che non ci sarà mai quell’ora fa un male incredibile e se me lo ricordo anche da sola è perchè sono stupida.

E fanculo tutto e tutti,voglio soffrire da sola come merito di fare.

Sono una stupida criceto,ancora penso che una minima possibilità esiste…e lei mi da speranze.

«Faremo un viaggio in macchina…» ha iniziato a dire.

«Ti spezzo le gambe» volevo dirle.

Sà o dovrebbe sapere che alimentare le mie speranze mi uccide soltanto.

No,forse non lo sà ancora,ma se ne renderà conto molto presto se mi sta ingannando ancora come al solito.

Non voglio essere ingannata.

Voglio solo abbracciare il mio criceto,punto,basta,fine.

 

 

Annunci

2 pensieri su “Freaking Out

  1. Io sono una che non crede nel “per sempre”, quindi credo di condividere il tuo “non credo nel futuro” però c’è una cosa che ho imparato a tener conto: non credo in ciò che verrà, è vero, ma credo fino in fondo in ciò che sta accadendo, in ciò che vivo in ogni istante. Non bisogna aver paura di cosa sarà domani, bisogna essere felici per ciò che è oggi. Assaporare ogni istante, perchè presto sarà solo passato e non tornerà più. 🙂

    Liked by 1 persona

    1. A volte ciò che sto vivendo non basta,è questo il problema. Se guardo al passato c’è solo sofferenza che non voglio ricordare e se guardo al futuro non c’è niente. Il presente è insufficiente e da li nasce la mia insoddisfazione.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...