Caro Francesco,

Perchè ho scritto il tuo nome mio caro? Perchè?

Mi sono ripromessa di chiedere aiuto,di buttare fuori tutto ciò che provo e chiedere un disperato aiuto a qualcuno che può comprendermi e aiutarmi.

Non so perchè ma ho scritto il tuo nome dolcezza,sei ancora nel profondo della mia mente e non ti scrivo una lettera da cosi tanto tempo.

Forse non ti scrivo una lettera da…da quando eri vivo e mi facevi un bel sorriso ad ogni mia lettera strappalacrime che ti consegnavo.

Erano belli quei tempi vero dolcezza?

Si che erano belli;Io ero dolce come una bambina innocente e tu sorridevi perchè le mie parole ti ridavano un minimo di speranza e un momento di felicità.

Erano.Belli. Erano.

Ora cosa sono Franky caro? Ricordi,antichi ricordi che non riescono a far altro se non farmi piangere e farmi venir voglia di urlare e urlare finchè tu non riappari di fronte a me a calmarmi.

Ma tu non riappari più.

Ne nella realtà,ne in sogno.

Ed io sono ancora qui che combatto.

Frank ma lo sai che mi sono innamorata di nuovo? Non so come è stato possibile Fra,ma mi sono innamorata di nuovo.

Questa volta è diverso,non sei tu,non è il tuo fantasma,è un essere umano nuovo e completamente diverso.

Una persona che non ha niente a che fare con noi e la vita in simbiosi che conducevamo anni fa. E questo mi spiazza,non so se riuscirò mai ad abituarmici,non lo so proprio.

Ho paura Fra,ho una paura assurda,da quando c’è stato l’attentato a Parigi ho paura di perdere tutto in un istante.

Ho paura che mi portino via quel poco che ho del Criceto,ho paura di ritornare ad affondare nella mia solitudine,e la vedo sempre più vicina…questo è il problema Frank.

Lui non può soddisfare l’intero buco nero che ho dentro di me,non possono farlo nemmeno le poche amiche che ho,non può farlo nemmeno mia sorella,mio fratello ne i miei nipoti.

Nessuno può colmare questo vuoto e nessuno mai potrà,ora l’ho capito.

Posso innamorarmi ancora,lui potrà farmi soffrire quanto vuole,potrà accadere qualsiasi cosa tra di noi ma fatto sta che io rimango una persona diversa da quella che ero.

Una persona con un pezzo mancante.

Non sono cresciuta o cambiata,ho perso semplicemente un pezzo per strada.

Tu,infame,ti ho perso per strada.

Pensavo che…pensavo…che innamorarmi di nuovo mi avrebbe fatto riacquistare il pezzo che avevo perso con qualcos’altro di altrettanto buono ma non è cosi a quanto pare.

Lui non è te,nessuno è te e solo tu potevi stare in questo pezzo mancante che ho nel petto.

Lui,il Criceto,non ha preso il tuo posto,non colma quel vuoto,ma un altro.

Sta a un altro posto,non so dire se più importante o meno del posto dove eri tu,ma sta da un altra parte.

Ma Frank,come faccio a vivere cosi?

Come vivo con un pezzo mancante?

Adesso ho capito,ho capito tutto Fra.

Io ho bisogno di entrambi.

Anzi,avevo…

Si,se tu fossi ancora qui probabilmente adesso mi sentirei felice e completa.

Con il mio migliore amico,fratello di band,da una parte.

E con l’amore della mia vita dall’altra.

Ma adesso tu non ci sei,e lui sta in un equilibrio cosi precario che mi chiedo se non sarebbe meglio essere completamente sola come l’anno scorso.

Ero sola con il mio dolore,con i miei pensieri,con il tuo fantasma e con le lacrime.

Ora c’è lui ogni tanto,ogni tanto appunto,c’è lui con cui posso condividere qualcosa.

Ma sento che condividere con lui i nostri ricordi non servirebbe se non a farlo soffrire,e non lo merita,ed io non merito di riportare al presente quel passato.

Accidenti,è tutto cosi orribile.

Sola?

o

Con Lui?

Come sto meglio?

Frank ho bisogno di te,solo tu puoi aiutarmi in questo momento,ho bisogno che mi dici cosa devo fare.

Fra io lo so come avresti reagito tu a questa storia,si perchè potrà sembrare troppo da parte mia,ma io ti conoscevo cosi bene che so esattamente come avresti reagito.

Ad ogni sua parola,ad ogni mia reazione,so benissimo lo sguardo che avresti fatto tu.

E so anche cosa mi diresti in questo preciso istante.

Si,mi sembra di vederti qua accanto a me che mi dai una pacca sulla spalla e mi dici “Cogli l’attimo Vee,cogli l’attimo o vivrai rimpiangendo il tempo perso”,nel tuo solito tono da citazione di canzone.

Ed io avrei annuito,sospirato e poi mi sarei coperta il viso con le mani per la frustrazione.

Ah…questo lo posso benissimo fare anche da sola.

E lo farò ma poi farò anche qualche altra cosa,si devo fare qualcosa.

Assolutamente.

Non so cosa ma devo agitare.

Vero che devo agire Franky? Tu lo vorresti questo vero? Vorresti che io agissi o che continuassi a marcire come hai fatto tu?

 

 

Aspetto il tuo ritorno,o la mia dipartita

 

 

Con amore,per sempre,

 

La tua Vee Haner

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...