Non puoi capire quanto sia difficile mentirti.
Non ti sto mentendo.
Ti sto tenendo all’oscuro di qualcosa,di qualcosa di troppo importante che probabilmente ci ucciderà entrambi.
Ti tengo all’oscuro per il tuo bene ma forse poi la cosa mi si ritorcerà contro.
Già immagino i cento modi in cui potrà ritorcermisi contro.

Ciccio,mi dispiace.Ci credi se te lo dico?
Ci sto piangendo su queste parole.
Ci sto piangendo da giorni su questa fottuta vita di merda.

 

 

 

È martedì 8 Dicembre,sono le 02.26 e non capisco più niente.
Tu sei andato a dormire arrabbiato.
Io mi sento inutile se non riesco neanche a darti tranquillità in questi ultimi giorni.
Devo fare di meglio Ciccio,lo devo fare per te.
Devo darti tutta me stessa perchè poi morirò.
Pensavo ci fossimo divertiti oggi ma credo che da qualche parte devi aver sentito la mia voce tremante sul punto di piangere.
Ma non l’ho fatto,non posso permettermi di piangere di fronte a te,NON POSSO FARLO.

 

Ho pianto da sola mentre tu cenavi.
L’incantesimo era spezzato.
Mio padre mi aveva chiamata dalla clinica chiedendomi se domani sarei andata.
E a mio padre avrei voluto dire “Papà ti prego fammi stare a casa con Francesco finchè posso farlo,ti prego ti prego” ma invece dovrò andare a trovarlo penso. Ma non voglio.
Volevo solo piangere in quel momento e così ho fatto.
Ciccio sono scema in cucina e ho avuto una brutta idea,ho iniziato a gridare,ho messo la musica a palla e sono andata nella camera.
Ho iniziato a cantare,screammare insieme a Gerard Way e Jared Leto,ho iniziato a perdere la testa.
Di nuovo.
Ho visto tutto sfocato,la mia vita non è mia Ciccio,la mia vita non appartiene a questo corpo e questa mente.
Di solito mi sento una cretina a cantare cosi forte e saltellare in camera anche se sono sola ma oggi non ho provato vergogna,non esistevo,sfogavo rabbia e basta.
Vorrei rifarlo,ora.
Gridare,piangere,farmi prendere da una crisi isterica come oggi pomeriggio.

 

Ma non posso farlo.
Dormono loro beate.
Io ascolto Buddha for Mary.
Ma io non sono Mary mio caro Ciccio.
Nessuno verrà a salvarmi,non c’e Buddha ne Jared Leto.
Non c’è niente se non il vuoto.
Sto per fare il salto Ciccio.
È bello sai? Lo so che lo vorresti fare anche tu.
Ti senti libero poi. Fluttui finchè non accade qualcosa.
La tua anima si stacca dal corpo e vedi la vita lontana.
È bello Ciccio,presto non ci rientrerò più in queso corpo.
Sto tenendo duro solo per te.
Non so quanto potrò…

Non so quanto ancora potrò resistere Cì.
Mi dispiace ma sono umana,debolezze comprese,sto morendo più velocemente e dolorosamente dell’anno scorso.
Pensavo ci fosse un limite alla sofferenza Cì.
Mi sono sbagliata,l’ho oltrepassato ancora un altra volta.
Smetteremo mai di soffrire?
Vorrei essere Holden Caufield,si proprio lui vorrei essere.
Sono risalita al computer dopo e ho visto che c’era una mail di Diego,dolce mi ha strappato un sorriso isterico mentre piangevo.

Spero sia felice lui,almeno.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...