Questa è un altra di quelle notti in cui non voglio vedere nessuno,ma non come l’ultima di qualche mese fa.
Quella si che era bella,riflettevo su delle persone a me care e perciò volevo stare sola a pensare.
Adesso è diverso,adesso è terribile,adesso mi sembra di essere caduta in un buco nero più profondo di quello dell’anno scorso.

Non me ne sono nemmeno resa conto.
Non so cosa mi ha portato a stare cosi male,quale parola o quale cosa che è successa.
Boh,credo che forse non c’era bisogno della goccia che fa traboccare il vaso in questo caso,c’era solo bisogno del momento in cui la mia mente si spegnesse del tutto.

Cosi mi sento press’a poco.
La mente spenta,perchè credo che prima era accesa per questo riuscivo a vivere un pochino.
Ora che è spenta ogni minimo gesto mi costa uno sforzo insormontabile.
Anche solo alzarmi dal letto per andare a mangiare mi sembra impossibile come obiettivo da raggiungere,perciò a volte mi arrendo e non vado proprio a mangiare.
Anche solo scrivere questa parole mi sta facendo male,sto già piangendo a rendermi conto di quanto in basso sono caduta.

Francesco mi aveva chiesto cos’era successo che mi aveva fatto stare peggio del solito,ma io non ho saputo dargli una risposta.
Ho provato a riflettere,a tornare indietro nel tempo,ma non ho trovato niente di significativo.
Infondo in ogni giornata che vivo c’è una parola affilata come una coltellata che mi viene detta per rimarcare il mio fallimento.
Infondo in ogni giornata arriva una notizia del peggioramento di tutto,della nostra situazione economica,della salute e dei rapporti familiari.
Non riesco a capire come possa peggiorare tutto ogni giorno che passa,è straziante vedere tutto questo,io mi sento impotente e sempre più distrutta da tutto ciò.
Vorrei solo morire.

Stanotte,cioè ieri notte,è successa un altra cosa strana.
Stavo ascoltando la musica sotto le coperte cercando di calmarmi visto che mi ero fatta prendere un pò da una crisi isterica.
All’improvviso ho iniziato a vedere delle strane luci bianche e blu davanti a me che camminavano,ma questo non mi ha spaventata perchè non era la prima volta che accadeva.
Ciò che mi ha spaventato è quello che è successo dopo.
Ho iniziato a pensare che ero stanca di vedere tutte quelle cose,ho iniziato a pregare di sentire quella cosa ceh mi strangola ma non sentivo niente.
E poi è successa una cosa assurda.
Ero cosi convinta di voler morire,di volermi uccidere,che mi sono sentita sopraffatta dal terrore.
Mi sono dovuta alzare e accendere la luce perchè il terrore mi aveva fatto saltare dal letto come una molla.
Il terrore era dovuto dal fatto che mi ero resa conto che se sarei morta avrei dimenticato tutto e questa vita che ho vissuto sarebbe stata cancellata per sempre come se mai avessi sofferto tutto questo schifo.
Questo non mi ha fatto demordere dal desiderio di morire,anzi lo ha accentuato di più.
Perchè ho pensato;
Una persona normale quando muore vuole essere ricordata per ciò che di buono ha fatto,per il contributo che ha portato nel mondo con la sua presenza e con ciò che ha lasciato di utile e importante per le future generazioni.
Ma se muoio io nessuno mai mi ricorderà come io vorrei,e questo perchè ho fallito completamente nella mia vita non prendendo neanche una decisione giusta. Ho fallito tutto e se morissi diventerei cenere,nessuno si ricorderebbe di me e tutta la mia sofferenza sarebbe stata sotanzialmente inutile.
Ecco perchè dovrei morire,perchè ho sprecato la mia occasione e devo lasciare spazio a chi non la sprecherà,a chi darà il suo contributo per questo mondo,per renderlo un posto migliore.
L’avrei voluto rendere un posto migliore anche io,ma ho sbagliato in partenza e a quello non si può più rimediare oramai.
Devo morire,sono inutile qui,ci sarà qualcuno di più utile al mio posto e se nessuno si ricorderà di me e solo perchè merito questo.
Lo merito perchè non ho fatto niente di buono,anzi una cosa buona la farò ed è morire.
Spero quindi che mi ricorderanno per questo,per averli liberati da un male e aver reso le loro vite più serene.

Nella mia vita non ho fatto niente di buono.
Ma spero che con la mia morte porterò qualcosa di buono a tutti voi.
Tutti,davvero tutti.
La mia morte sarà l’unica cosa buona e giusta che farò nella mia vita.
Ed ormai credo non manchi cosi tanto che ci arrivi,infondo più nulla mi trattiene qui.
L’unico desiderio che ho è essere libera e sentire finalmente la mia anima in pace perchè non riesco più a vivere in questo Inferno.

Non si può vivere cosi.
Non si può vivere quando non riesci a considerarti come un essere umano nemmeno per un minuto.
Non si può vivere vegetando nel letto.
Non si può vivere quando vuoi alzarti per andare a mangiare ma la tua testa ti dice Ma dove vuoi andare? Mangiare perchè? Che cosa fai nella tua vita che meriti di mangiare? E poi vuoi davvero vedere come ti guardano disgustati dal tuo esistere?.
Non si può vivere quando vuoi uscire di casa e la tua testa ti dice Vuoi davvero vedere il mondo pieno di persone belle e normali? Vuoi davvero uscire e sentirti inferiore a tutti loro? Vuoi davvero vedere i loro visi disgustati dalla tua esistenza?
Non si può vivere quando vuoi leggere un libro ma la tua testa te lo impedisce Tanto a che cazzo serve che leggi? Tanto ignorante sei e ignorante rimarrai sempre.Leggere non ti serve a un cazzo,dovresti morire piuttosto.
Non si può vivere quando vuoi vedere un film e la tua testa risponde Vedere un film per quale motivo? Neanche te lo meriti di vedere un film perchè sei un essere inutile e devi solo nasconderti sotto le coperte per non disgustare il mondo con la tua presenza.
Sai che c’è testa?
Mi sono stancata della mia presenza inutile e disgustosa a questo mondo,voglio morire e basta.

Voglio essere tranquilla e basta,non voglio più essere perseguitata da questi pensieri che mi stanno uccidendo.
Sarà meno indolore buttarmi da un palazzo e non continuare a vivere con questi pensieri costantemente nella testa.

E prima ho ascoltato delle registrazioni di Francesco,e mi viene da piangere perchè sono stata una stupida a pensare che lui avrebbe potuto salvarmi o aiutarmi soltanto.
Sono stata una stupida a fidarmi di lui,una stupida e basta.
Lo so che sembra che parlo come se lui mi avesse tradita.
Non so se l’ha fatto,non lo so proprio,ma dentro al mio cuore sono certa che l’ha fatto.
E perchè io sono cambiata o perchè lui è andato a parlare con mia sorella,cosi mi ha tradita.
E mai potrò più fidarmi di lui cosi,non posso fare altro che finirla.

Domani la finirò con lui e questa stupidata.
E poi la finirò definitivamente.
Ma non so se ci arrivo a domani,non so se ce la faccio a salutarlo.
Nel caso non ci riuscissi…scusa Francè,ma scusa proprio per tutto.
Non avresti mai dovuto conoscermi.
Io sono un errore,tu non lo sei perciò cerca di essere felice in vita tua.
Avrei voluto amarti davvero,perchè nel mio cuore ci dorme un immerso amore per te,ma purtroppo non lo potrò vivere mai perciò è inutile che continuo a sperare e a ‘’vivere’’ cosi.
Penso che nemmeno tu vorresti che continuassi a vivere soffrendo cosi come sto facendo…perchè infondo forse un poco di bene me lo volevi davvero e forse anche chi mi odia non sopporterebbe mai vedermi soffrire cosi.
è cosi,niente Francè,fai il bravo.
Ti ho voluto davvero bene e te avrei potuto volere molto di più se solo fossi stata una persona migliore.
Ma purtroppo questa ero…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...