Salve a tutti,

Qui è la proprietaria e scrittrice del blog che vi scrive.

Come avrete notato tutti non pubblico nuovi articoli sul blog da parecchio tempo,cosa strana perfino per me che almeno con il blog ho sempre mantenuto l’impegno da quando l’ho aperto.
A proposito,è passato quasi un anno da quando l’ho aperto,proprio a fine mese è passato un anno esatto.
E mai prima di questi ultimi mesi avevo trascurato cosi tanto il mio amato blog.

Non ci sono scuse che reggano,ho fallito anche questo impegno,tutto qua.
Non ci sono scuse che mi sento di dover dare a nessuno se non a me stessa per aver ceduto anche su questa che era l’unica cosa importante che mi era rimasta.
Inutile che mi attacchi ai pretesti dell’ non ho più internet o del per pubblicare un articolo sul blog dovrei andare fino a casa di mia sorella che abita a chilometri da casa mia e mi scoccia prendere una corriera,uscire di casa e vedere tutte quegli esseri umani.
Sarebbero anche pretesti veri visto che le cose stanno cosi adesso,ma so che se avessi davvero voluto continuare a scrivere sul blog avrei fatto quel sacrificio ogni tanto e andando a casa di mia sorella avrei pubblicato qualcosa.
E che mi scoccia oltre che uscire di casa,prendere la corriera e vedere tutte quelle persone,anche il fatto di approfittarmi di lei.
Già mi approfitto della sua ‘’generosità’’ quando viene qui e mi presta per qualche ora il suo telefono,figuriamoci andare a casa sua e prender possesso del loro computer…mi scoccia troppo.
Ho scoperto di avere una dignità anche io,e un profondo orgoglio,perciò non approfitto più della sua generosità e accetto il telefono solo dopo aver abbassato la testa perchè mi vergogno terribilmente di sfruttarla.
Continuo a sfruttare tutti per i miei scopi personali,non cambio mai.
Se fossi stata un altra persona,una persona migliore,avrei fatto qualcosa di costruttivo per avere internet personale,ma io non sono una persona che costruisce,demolisco e basta.
E come persona demolitrice ho deciso di demolire la mia intera vita.

Non sto tanto bene ultimamente,altrimenti uscirei di casa e andrei a sfruttare il computer di mia sorella.
Non sto tanto bene,altrimenti non mi sentirei cosi profondamente orgogliosa da non accettare alcuna critica.
Io sono cosi,quando sto di merda divento la persona più egoista e orgogliosa del mondo,una bastarda totale in pratica.

E già mi sto preparando a umiliarmi e chiedere un favore.
Perchè dovrò chiedere gentilmente a qualcuno di pubblicare queste quattro parole al posto mio,e già sono arrabbiata per questo.
Ma molto probabilmente chiederò questo favore a Francesco che almeno so…boh,non so più cosa so su di lui.
Diciamo che cosi,il mio istinto mi dice che se proprio devo umiliarmi meglio farlo con lui che con altri.
Potrei umiliarmi anche con Alessia se per caso non mi andasse proprio di umiliarmi con quel ragazzo…non so,vedremo cosa mi passerà per la testa.
Dovrò chiedere questo favore ad una persona capace,questo è sicuro,qualcuno che riesca a scrivere il mio username,password e pubblicare l’articolo al posto mio.
Sono piuttosto sicura che Ale ci riuscirebbe perchè non è una sprovveduta,ma sono sicura anche che ci riuscirebbe Francesco visto che…ne sono sicura e basta.
Sta tutto in una mia scelta.
Scelgo di umiliarmi con…chi?
Comunque sia,sarà una scelta pessima.
Una scelta pessima come quella sulla quale sto riflettendo ultimamente…
Scelte sbagliate,sempre e ovunque.

Ho continuato a scrivere articoli per il blog,solo per un paio di settimane ho smesso anche di scrivere.
Ho tipo una decina di articoli salvati sul mio caro vecchio computer,e spero che prima o poi potrò pubblicarli perchè descrivevano un pò dello schifo che stavo vivendo e che sto vivendo ora.
Solo che non sono molto fiduciosa.
Solo che…non sono sicura che prima o poi avrò di nuovo internet.
Diciamo che sono più sicura che si romperà presto il computer visto che è vecchio,e non che avrò internet un giorno.
Diciamo che,si,sono più sicura che io non starò mai bene,e non che avrò internet un giorno.
Continuerò a scrivere,sempre,e spero che un giorno potrò pubblicare tutto.
Più che sperare non posso fare,mi è rimasta solo questa illusoria alternativa.

Perciò sono qui per…emh…mi sono un pò persa in discorsi complicati credo,anche inopportuni da affrontare in questa sede….
Ecco,sono qui per avvisarvi che per un lungo e impreciso periodo di tempo il blog sarà disabitato dalla creatura che lo rendeva vivo e pullulante di pensieri malati.
Sono qui per scusarmi con voi a cui sono affezionata e ai quali non ho detto nulla per tanto tempo.
Scusate tutti,ma io sparisco sempre,prima o poi,per un periodo di tempo incerto.
Un giorno scomparirò per sempre,e nessuno dovrà più soffrire le conseguenze delle mie scomparse improvvise.
Sono qui per dirvi Ciao,statemi bene tutti quanti.
Io,se San Matt Bellamy lo vorrà,un giorno tornerò.
Altrimenti non tornerò,ne qui ne da nessun altra parte.

Questo non è un addio,ma un ‘’Speriamo che ci rivediamo’’!!

Annunci

12 pensieri su “Ai lettori di questo blog

  1. Tesoro i periodi bui capitano a tutti e buttano parecchio giù, ma c’è sempre qualcosa oltre il muro che ti sei creata davanti agli occhi, che può farti tornare a sorridere. Ritrova te stessa e quando hai fatto torna, sentiamo la tua mancanza, ma siamo qui ^^

    Mi piace

  2. Le persone che ti scoccia vedere quando prendi la corriera, possono essere le stesse che frequentano questo blog.
    Non è Internet che fa le persone, ma sono le persone fanno Internet.
    Chiedere favori non è umiliarsi, a meno che non si confonde orgoglio con dignità. Usa gli internet point, probabilmente ti costa meno.
    Anche io ti dico: niente addio, muovi il culo..

    Liked by 1 persona

  3. Ma muovilo davvero! Il deretano, voglio dire, dipende da te avere ancora internet, un computer, una vita. Nessuno al mondo ti regala niente, c’è solo da scannarsi e combattere con le unghie e con i denti. Però, quando comincerai a farlo, potresti stupirti di quante persone saranno disposte ad aiutarti. Chiedere aiuto non è perdere la dignità, è solo stupido orgoglio non farlo, tutti abbiamo bisogno di aiuto, ma dobbiamo metterci del nostro per costruire. Te lo avevo già detto tempo fa, comincia dalle piccole cose, ma falle, datti degli obiettivi minimi, ma raggiungili, solo così non perderai la dignità, ma soprattutto ritroverai la fiducia in te stessa. E, come dice la saggia Dora, è questione di tempo … Noi siamo sempre qui, ti aspettiamo. Sono passata spesso a vedere se c’eri, muovi il c… per farti trovare! Ok? 🙂 ❤

    Liked by 1 persona

  4. Ma se non volessi muoverlo il culo?
    Non credo che qualcuno mi possa costringer a farlo.
    Infondo la vita è la mia e se voglio non la vivo.
    Non esiste la rimozione coatta della mia apatia, sta la e la rimane per sempre.
    Ormai ne son certa.

    Grazie a tutti per gli incoraggiamenti ma nemmeno una gru puo smuovermi dalla mia inerzia.
    Se puo servire,vi sono grata e vi voglio bene.
    Anche se il mio bene vale poco o niente.

    Mi piace

    1. Certo, è una scelta tua, puoi decidere di non vivere, di non muovere neanche un piccolo muscolo del tuo corpo, o un neurone del tuo cervello … allora non chiedere aiuto, non aspettarti nulla da nessuno, avrai sempre meno, sarai sempre più sola e isolata dal mondo, ma non ti potrai lamentare, perché la scelta è stata tua. No, non esiste la rimozione coatta dell’apatia, nessuno te la può togliere, solo tu puoi farlo, ma se lo fai tu non è coatta. Ma se non vuoi essere aiutata, non può farlo nessun altro. Resta nella tua apatia, decidi di non vivere, fai ciò che vuoi … c’è un momento in cui anche chi vorrebbe aiutarti si arrende, perché solo un professionista può fare al caso tuo, uno psicologo, uno psicoterapeuta … a nulla possono le persone che non hanno una competenza in questo campo, anzi, rischiano di fare danni peggiori molto spesso. So di essere molto dura, ma ho vissuto tanto a lungo per essere certa di ciò che ti ho detto. Sta a te, adesso!

      Liked by 1 persona

  5. Salve,
    Io non ti ho cancellata, oggi ti stavo rileggendo.. spero che stai trovando le tue risposte e il TUO percorso.
    Non siamo nessuno per giudicare; purtroppo su questa terra viviamo sotto i giudizi che ci impediscono di capire noi stessi.
    Nel frattempo io ho cambiato tutto, il lavoro e anche il mio blog.
    se torni, se ti può interessare, i miei articoli non sono più sotto questo avatar di Calypso Line ma a http://www.tarocchicalypso.com, io spero che riprenderai a scrivere, ad aver voglia di vivere e spero di averti tra i miei seguaci. Ogni persona è importante a questo mondo. Ogni singolo individuo. Ti abbraccio di cuore
    Se non trovi le soluzioni cerca di guardare da un altro punto di vista .. chissà; riesci a vedere le cose diversamente. A presto! Anna

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...