Voglio scrivere sullo sfondo bianco…e lo farò.



Questo è il bello del mio programma di scrittura,che posso scrivere dove e come voglio.
Oggi ho bisogno di luce,di meno colori possibili,di qualcosa che mi svuoti la mente.

image

Intanto ho appena usato un altra canzone di Turner impropriamente come titolo di questa cosa che sto per andare a scrivere.
E boh,oggi mi sento proprio come questa canzone che sto ascoltando…terribilmente malinconica e straziante.

Io sono uno strazio in persona,sia chiaro.
E sti forum sono diventati il mio ulteriore strazio.
Da un paio già mi sono disiscritta perchè la gente mi stava sulle palle.

Poi c’è questo forum per persone depresse che ancora non mi convince.
Ci ho scritto io come ci ha scritto il Criceto,e abbiamo ottenuto risposte strane,a me non sono piaciute e ho insultato con Francesco quelle persone che ce le avevano date.
Lui invece come al solito si è messo a rifletterci,e ciò non gli fa bene,per niente.

Io ho risposto incazzata al tizio che mi aveva consigliato il sibir che quelli non si erano fatti vivi e un altro po e gli scrivevo «Perchè hai cercato di aiutarmi? Chi cazzo ti conosce?! Fatti i cazzi tuoi,non ti ho chiesto niente. Ti piace cercare di aiutare i poveri depressi di questo forum,vero? Cosi poi ti senti la coscienza apposto che hai fatto la tua azione di volontariato del giorno,eh?!» ma alla fine ho evitato.
Comunque ho causato dei sensi di colpa in quell’account che si è scusato un paio di volte,come normale che fosse.
Non si consiglia una cosa inutile ad una persona che già sta di merda.
Io mi ero tutta preparata,avevo perfino fatto svegliare prima Francesco perchè mi assistesse che avevo paura.
E poi stiamo li ad aspettare un ora e non si fa vivo nessuno nella chat,e noi come cretini abbiamo perso tempo prezioso per leggere la storia delle finali in Coppa Italia della Juve.

Ed ovviamente sta cosa mi ha fatta arrabbiare molto,già sto male,mi sono sentita presa in giro e…sola.
Nessuno mi aiuta,nemmeno il sibir,scappano tutti davanti a Valentina.

Chiusa la parentesi di quello schifo di sibir,che se non mi rispondono e aiutano li denuncio.

▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽

Ho conosciuto un ragazzo,un essere umano leggermente simile a me.

È simpatico,un pò ficcanaso ma credo sia perchè ci conosciamo poco che fa tante domande.

Mi sono resa conto di quanto agli occhi di un estraneo la mia vita possa risultare complicata,per me invece è semplicemente la mia vita.
E che dopo un pò perdi il filo,non capisci più cosa mi è successo e perchè sono arrivata a questo punto.
Sapete,un pò neanche io lo so.
Ci sono arrivata e basta,sto pensando al presente,il passato l’ho già dimenticato.

Comunque scrivermi con questo ragazzo non mi fa ricordare il passato,e questa è una cosa positiva.
Non è come con Giuditta con la quale venivano fuori sempre pezzi del mio passato più remoto e doloroso.
Non è nemmeno come con S con il quale si parlava sempre e solo di quanto fossi inetta.
Neanche com’è con Francesco che è lui stesso il mio passato recente e il mio presente.

Questo ragazzo è particolare,ha delle idee delle quali è particolamente convinto,ma non mi sembra troppo ottuso come certa gente.
Mi sembra abbia carattere,un carattere deciso,tutto qua.
E un pò lo invidio per questo,io che vivo nel girotondo di confusione della mia testa.

Ma non lo si può invidiare troppo che anche lui ha i suoi problemi.
Non li ha avuti nell’adolescenza come me,ma alla fine dell’ascolescenza.

Ieri contando da quanti anni mi taglio per scriverlo al sibir mi sono resa conto che sono cinque,quasi sei,anni che vivo questa vita di merda.
Direi che sei anni prima Valentina era un essere umano più o meno vivente,poi è morta piano piano.

▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽▼▽

Mi ricordo i primi due anni della scuola media,ah se me li ricordo.
Ne belli,ne brutti,passabili direi.
Studiavo,a scuola andavo bene.
Il mio piano di far finta di essere come gli altri funzionava abbastanza e in classe parlavo quasi con tutti i compagni,avevo quelle Elena,Anna e Maria come amiche più o meno fidate.
Non ero sola a scuola.
Parlavo con Zippetto di politica,parlavo con Luca della Juve e insieme a gli altri due ogni tanto andavamo a giocare a calcio.
Poi c’era Frankie ovviamente che riempiva il vuoto che avevo dentro a scuola fingendo che mi piacessero Le Divine.

Il sabato era una giornata particolare a quei tempi,tutti uscivano con gli amichetti e perfino io uscivo.
La maggior parte delle volte venivo costretta ad uscire con i miei genitori,ad andare in pizzeria con loro (all’epoca ancora potevamo permetterci di andare in pizzeria il sabato sera,pensate un pò,una vita fa) contro la mia volontà,ma alla fine mi divertivo comunque con loro anche se avevo un pò di astio nei confronti dei ragazzini di quel paesino dove andavamo sempre a cenare.
Quando volevo passare i sabati pomeriggio a casa di Frankie si creavano sempre interminabili discussioni a casa ma allafine mi facevano andare e quelle erano le giornate migliori per me.
Chiusi nel nostro piccolo mondo fatto di musica e noi due,stavamo bene entrambi.
Non avevamo bisogno di uscire con gli altri per strada.
E se ogni tanto capitava che provavo a fare la ragazza normale ed uscire con le mie amiche mi sentivo strana,fuoriposto,sentivo che mi mancava il mio amico e che sarei stata meglio a casa con lui.

Eppure a ricordare adesso quei giorni mi sembrano cosi belli.
Uscire di casa mi piaceva,mi piaceva sentire l’aria e vedere le altre persone anche se mi odiavano tutti.

Adesso esco di casa e odio tutti,odio l’aria.

Vorrei ritornare ad avere dodici anni.

E comunque non ci arriverò a 18.
No,fanculo tutti.
Mi sto preparando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...