Domenica scorsa ho passato un pò di tempo con i miei nipoti.

Sarò anche una psicopatica ma i bambini mi piacciono,mi sono sempre piaciuti credo,in modo moderato ovviamente.

Io ho tre nipoti,due maschi e una femmina.

I due monellacci sono figli di mio fratello e la principessina ribelle è figlia di mia sorella maggiore.

Ho un rapporto diverso con ognuno di loro,perchè ovviamente ogni essere umano è diverso e l’appartenenza ad uno o all’altro dei miei fratelli purtroppo influisce sul rapporto che ho con queste creature.
Per esempio la mia piccola nipotina di un anno e mezzo ritengo di vederla troppo spesso,e questa cosa mi infastidisce perchè ogni volta che stanno qui la mia stanza diventa sua ed io sono costretta a vagare tra il divano e il corridoio,che peggio di così alla mia anima in pena non potrebbe capitare.

Se ci fosse una camera tutta per questo essere vivente non nascondo che sarei felice anche che vivesse sempre con me perchè è una di quelle bambine che solo vedendola ti commuove per quanto è bella e piena di vita.

Quando la vedo mi rattristo sempre perchè penso ad un mucchio di cose insieme.

Penso al male del mondo che ancora non conosce e che vorrei fare di tutto perchè non conoscesse mai.

Penso a sua madre,a suo padre,penso a quanto è bella e al sorriso autentico e gioioso che ha.

Penso all’affetto che mi trasmette quando mi chiama Zia Vali che è ovviamente il miglior soprannome che io abbia mai avuto in vita mia.

Penso..penso…e spero che lei abbia una vita felice e che non mi somigli per niente.

Di tutti i miei nipoti ho sempre sperato non prendessero nulla da me,ma purtroppo la piccolina pare abbia ereditato qualche tratto paffuto e dolce del mio viso, qualche espressione buffa che solo noi sappiamo fare e ovviamente gli occhi.

Di carattere questa creatura sembra essere completamente diversa da me,anche se è vero che crescendo i bambini cambiano,per quanto riguarda lei sento di potermi sbilanciare sul fatto che rimarrà dispotica a vita.

Almeno questo si vede,ha l’anima da dittatrice,e questo mi piace molto.

Mi faccio un sacco di risate quando vedo le cose stupide che fa fare alla mia famiglia,in questo abbiamo una certa complicità maligna nel ridere di quei babbei.

In casa dicono che la bambina ascolta solo me,che sono l’unica figura autoritaria della sua vita.

Io invece dico che chiunque si spaventerebbe quando mi metto a gridare come un isterica perchè sta per uccidere le tartarughe.

Le mie non sono grida intente a spaventare lei,è lei che spaventa,anzi terrorizza,me.

E sono contenta se quando le dico di non uccidere le tartarughe non lo fa,altrimenti poi finirei io per piangere.

Questa piccola creatura non penso sia viziata,è molto indipendente per l’età che ha,ed è molto suscettibile,odia che gli altri l’aiutino a fare qualcosa che ancora non può fare.

È piccola ma ribelle e prepotente.

Insomma,tutto il contrario di me.

Io nemmeno da bambina ero cosi,sono sempre stata tranquilla e mansueta,anche troppo.

Lei è un uragano,un caratterino che crescendo potrà soltanto portarla a diventare una donna forte.

Ed io spero di vederla la donna che diventerà,ne sarei molto curiosa.

Domenica invece,cosa che accade raramente,ho passato del tempo con l’altra metà dei miei nipoti.

Nonostante mio fratello abiti a dieci passi dalla porta di casa mia,nello stessissimo palazzo,lo vedo molto meno di quanto vedo mia sorella.

Non vedevo i due giovanotti da qualche mese,e come al solito gli ho trovati cresciuti.

I bambini di oggi crescono che è una bellezza,il più grande che tra qualche mese compirà 6 anni ormai è diventato alto quanto me 😀

L’altro esserino ha 4 anni ma è quasi alto quanto il fratello,e questo mi fa pensare che prima o poi lo supererà.

Loro hanno essenzialmente preso da mio fratello che è altissimo,perciò entro quindici anni diventerò una zia nana ed i miei nipoti più alti m’accompagneranno sotto braccio.
Il più grande dei miei nipoti è sempre stato il più interessante.

Quando è nato io avevo 12 anni,e così sono diventata zia molto giovane.

All’epoca ancora un pò i rapporti con mio fratello e mia cognata erano esistenti quindi ricordo di aver passato parecchio tempo nei primi anni della sua esistenza con lui.

Lui era sicuramente diverso dalla bambina,era più calmo ma molto curioso e intraprendente.

Adorava le mie tartarughine,come ancora fa,ma non osava toccarle,e gli piaceva giocare a palla.

Cosa che gli piace ancora fare,e che appunto abbiamo fatto domenica.

Ha questa strana palla da calcio piatta,tutta gommata,che quando la tiri cammina sul pavimento ma non distrugge niente.

Cose che io mai avevo visto,devono essere giocattoli di nuova generazione.

Lui è un tipo sveglio,fin troppo,e anche molto mortificato purtroppo…

Adoro quando inizia a dire «Mia madre dice sempre che…» ,come se sua madre fosse solo sua e fosse il capo del mondo per quanto sono importanti le sue parole,che poi gli dice solo cazzate al bambino lei ma vabbè.

Purtroppo il piccolo è stato infettato da mio fratello,mio padre e la famiglia di mia cognata nell’essere interista ed io che sono l’unica controparte juventina con cui può confrontarsi ogni volta lo sfido.

Domenica sono stata Buffon,e come tale ho parato molti tiri difficili,e allo stesso tempo sono stata Del Piero e gli ho fatto una decina di goal.

Lui continuava a difendersi l’Inter ma quando gli ho detto che Buffon è ed è sempre stato il portiere della Juventus ha iniziato a titubare un pò,diciamo che gli ho messo un dubbio.

Perchè quale bambino non può adorare Buffon?

Ed io sono diventata juventina quando avevo otto anni proprio perchè Buffon stava nella Juve,perciò confido che alla fine anche il bambino capirà la sua strada quale deve essere e dimenticherà questi giorni interisti.

Però ci tengo a precisare che non è come dice mio padre,che io voglio influenzarlo o costringerlo a diventare juventino,io voglio solo che il bambino conosca tutte le opportunità che ha a disposizione.

Non è giusto che senta sempre la solita unica campana,altrimenti crescerà ottuso.

Per fortuna lui è abbastanza sveglio da avere dei dubbi sull’Inter e su tutto il resto.

Adoro questa creatura,per me…anche se non ci vediamo molto…rimarrà sempre quel fratellino minore che avevo tanto desiderato.

Nel mio cuore c’è sempre un posto speciale per lui,lo penso sempre e spero che sia felice e si goda l’infanzia il più possibile.

Spero cresca forte e intelligente,spero che non perda mai la sua simpatia e la sua curiosità.
Spero solo bene per tutti loro,per me ormai metà frittata è fatta.

Ormai io sono cresciuta e gran parte delle mie convinzioni e valori non cambieranno per il resto dei miei giorni.

Loro sono ancora in tempo per diventare grandi uomini e grandi donne.

Annunci

2 pensieri su “Sono comunque la zia Vali

    1. Si sono belle le femmine ma io continuo a rimanere della mia opinione che sono meglio i maschi,non so perche.
      Anche se un giorno dovessi avere un figlio lo preferirei maschio 😀
      Sono cosi cuccioli ❤

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...