Costretta ad uscire con i miei genitori.
Non posso stare a casa da sola.
image

Oltre al fatto che se sto a casa da sola sono in pericolo perchè potrebbero ritornare e trovarmi dissanguata,che mi sono tagliata i polsi,o direttamente morta…
…Oltre a quel fatto lì,ho iniziato ad avere oggettivamente paura a restare sola in casa.
Sola con me stessa e la mia pazzia,sola con il mio autocontrollo che si distrugge in cinque secondi.
So per certo che quando sono sola finisce sempre male,ma sempre eh.
Perciò sto evitando di rimanerci ancora sola in casa anche se magari non mi va di uscire e vorrei solo starmene in panciolle a leggere sul letto davanti al ventilatore.
Sparo musica a tutto volume nella mia testa attraverso le cuffie e la bellissima voce di Alex Turneruccio e mi siedo in macchina.
Magari non parlo. Magari nemmeno esco dalla macchina quando i due vecchi lo fanno,me ne sto qui a farmi i fatti miei.
Rimango sola con i miei pensieri e mi spavento,ma almeno non sono chiusa in casa e se ho bisogno di aiuto loro mi aiutano.
Scoppio a piangere,mi sento male fuori casa,la gente mi guarda.
Non faccio parte di questo mondo,lo sanno tutti.
Mia madre mi abbraccia e mi prega di non fare così perchè le faccio “prendere veleno” ma io non so che altro fare per sfogare il mio senso di disadattamento,la mia voglia di scomparire nel buio più buio così che nessuno più mi guardi.
Non so cosa altro fare se non farmi del male.
Non so…non so vivere,non so spiegare i miei problemi…non so niente.
So solo che per un pò la voce di Alex Turner sa calmarmi,e dopo aver pianto disperatamente,anche mia sorella a casa capisce come potermi sollevare un pò.
E cosi mi addormento ascoltando Alex che parla d’amore…canta…canta,ti vorrei avere nella mia testa a cantare 24/24h così da non darmi il tempo di pensare alle cose brutte.
Ma le cose brutte ci sono e quando mi risveglio sono sempre lì in agguato.
image

Odio uscire di casa.
Odio stare chiusa in casa.
Odio qualsiasi modo di vivere,piango ovunque. Sempre.
Mi sento come se avessi perso le braccia che mi tenevano ferma,stretta al terreno.
Le ho perse,lo so,e adesso barcollo nuovamente da una parte e dall’altra.
In bilico tra le risate e i pianti.
Quale avrà la meglio sta volta?
Sento di nuovo che il pianto disperato mi farà impazzire,che non ne uscirò più sta volta.
Aiuto! Sto affogando…

Annunci

3 pensieri su “Hate to Feel

  1. Ognuno di noi ha dentro di se due lupi.
    Un lupo buono e un lupo cattivo.
    Ogni giorno questi due lupi lottano dentro di noi.
    E sai chi vince alla fine?
    Quello a cui tu dai da mangiare.

    Non é facile dare da mangiare al lupo buono, spesso ci viene piú comodo dar da mangiare a quello cattivo, al lupo negativo che ci fa sprofondare nella sofferenza, la nostra natura e questo sistemaci spingono a dare da mangiare al lupo cattivo, ci spingono a stare male, a fare pensieri negativi e a soffrire.
    Ci vuole tanta forza e tanto impegno per dar da mangiare al lupo buono e a coltivare le cose positive che abbiamo dentro o che ci circondano.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...