Torno a scuola? Torno? Non torno? Torno? No,non torno. Non ce la faccio.
Ma si,dai,chissene,torno. Torno,torno.
No,non torno,ho paura,no. Preferisco stare a casa a fare la lettrice di professione per tutta la vita.
No,devo tornare,non posso buttare la mia vita cosi. Torno,si,ce la faccio,avoglia con tutte ste medicine.
No,non ce la faccio. Medicine un corno,sono acqua fresca contro il male del mondo fuori da queste mura. Non vado proprio da nessuna parte.

Torno o non torno? Ce la faccio o non ce la faccio?

E se torno e mi stresso troppo e poi voglio lasciare? Quante delusioni darei a tutti,specialmente a mio padre e ai soldi che m’ha sborsato?
E se non torno quante delusioni devo dare? Alla psicologa che ormai era convinta di avermi convinto a tornare a scuola. Ah,vabbè,di lei mi interessa poco. Si autoconvince di cose di cui non riesce a convincere me.
Tipo che non sono un fallimento,che valgo qualcosa.
Ah,psicò,ma che cazzo valgo? Ma non te ne vai?

Torno o non torno? Ce la faccio o non ce la faccio?

E se torno dove vado?
Alla scuola per buzzurri,a quel professionale diciamo abbastanza vicino a casa ma che mi fa stra-schifo?
O vado alla scuola per stra-fighettini in centro? Io in centro? Una pazza in centro città? Cazzo,che roba. Non so se mi convince.
Però li spaventerei tutti a morte a quei fighettini del cazzo,mi farebbe godere moltissimo fare la malvagia con certa gente.
Ma sarò la più grande della classe?
Certo,ho diciannove anni e devo fare il secondo anno.
Gli altri avranno tutti 15 anni,al massimo 16.
Impossibile trovare uno più vecchiaccio di me.
19 anni. Come sono vecchia. Che ci faccio insieme a dei poppanti del genere io?
Gli sputo in faccia,ecco che ci faccio.
Li si fa un ora in meno di matematica,che per me è una manna dal cielo.
Quell’altra scuola è più vicina,è un professionale.
A me fano schifo i professionali.
E poi quello è lo stesso indirizzo che ho lasciato…tre o quattro anni fa.
Fighettini o buzzurri? Contro chi sarà meglio combattere? Ma io voglio combattere contro sti tizi?

Torno o non torno? Ce la faccio o non ce la faccio?

E se torno e faccio comprare tutti i libri a quel povero cristo di mio padre e poi non ci vado più a scuola.
Non posso farlo,se ci torno devo stare inchiodata là almeno per un anno. Poi la posso lasciare di nuovo al massimo.
Ma che senso ha fare un anno e lasciare di nuovo?
Perchè sono cosi handicappata?
Vorrei non essere mai esistita.
Immagino i miei futuri compagni di classe e già vedo un fiammifero tra le mie dita.
L’idea di dar fuoco a tutti mi rilassa,cosi mi potrei sopportare.
Dio,ma cosa sono diventata? Una pazza,ecco che sono.
Secondo me neanche la vogliono una pazza a scuola.
Una pazza deve solo stare chiusa in casa per non fare del male a nessuno.
Al massimo posso fare del male a me stessa. Ma mi sono scocciata anche di quello.

Torno o non torno? Ce la faccio o non ce la faccio?

No,no,no,no,no,no,no. Non vado proprio da nessuna parte.
Ma si,dai. Tira fuori le palle e vai in questo fottutissimo covo di stronzetti adolescenti di merda.
No,non posso. Sta volta mi uccido davvero. Mi butto da una finestra.
Dovrei richiedere di stare una classe a pian terreno,sarebbe la cosa migliore per me e i miei violenti istinti suicidi.

Torno o non torno? Ce la faccio o non ce la faccio?

La psicologa non mi condizionerà in questa scelta.
Dice sempre; «Adesso è diverso,ci siamo noi che ti siamo vicine,non sei sola».
Ma,minchia,mi fai saltare l’appuntamento una volta si e una no,cosa cazzo ci sei? Chi ti conosce,vai in ferie e nemmeno mi avvisi?
Che pensi che sono un burattino che sto alle tue speranze e faccio quello che dici tu?
Non sei Dio,brutta vecchia meretrice,io non faccio quello che mi ordini tu.
Io faccio quello che voglio io,sono pure malata,il diritto di scelta ancora c’è l’ho mi pare.
Stronza. «Adesso è diverso,ci siamo noi che ti siamo vicine,non sei sola» ma vallo a dire ad un altra psico-demente. Io non sono scema,non mi metti nel sacco.
Finisce che torno a scuola e sono più sola di prima. Non mi fido di te,sei solo una stronza che vuole soldi. E menomale che non ti paghiamo,ti sputerei in faccia se ti pagassimo.
Sono sola,questa è la realtà. Al massimo posso contare sul nanetto (lo psichiatra) che almeno mi dice sempre di chiamarlo se ho qualche problema.
Ma su di te,non posso contare. Non posso sfogarmi e parlare con nessuno.
Chester è morto,lo sai? No,perchè non mi fai parlare mai.
Io sto di merda e tu non lo sai,ma che psicologa sei?
Come ci torno a scuola cosi?
Dio,aiutami tu se esisti. Mandami un segno,dimmi che devo fare….

{Aggiornamento}

E se studiassi a casa?
Forse li mi dissero di no perchè è un professionale. Come ho fatto a non pensarci prima? È ovvio che al professionale non ti fanno studiare a casa,ci sono materie insegnate da professionisti del settore!
Forse il liceo si può…forse,forse ho trovato la soluzione.

Annunci

18 pensieri su “Come Back to School

  1. Hei ragazza..
    Quanti anni hai?19?
    E allora vaffanculo a fighetti e sfigati…
    Pensa a te.
    Non agli altri.
    Vai avanti.finisci la scuola che il tuo cervello ha bisogno .
    Non farti fermare dalla merda che hai attorno.
    La merda si lava sai??
    Go’!be brave!!
    E tutto il resto fanculo!
    😘

    Liked by 2 people

      1. Ringraziami facendo magari scuola on line.
        Prenditi quel cazzo di diploma cucciola in barba a tutti.
        Fa’ ogni piccola cosa per te
        E te soltanto.
        😄

        Liked by 3 people

      2. Non hai che da informarti…
        Cerca informazioni nelle varie segreterie magari fai due anni in uno..
        So’ che significa nn avere abbastanza soldi ma ci sn anche le scuole serali regionali in cui si paga solo l’iscrizione… provi?? 😊

        Liked by 1 persona

  2. Ma si, come ha detto Liza. Vai a testa bassa e fai come più ti piace: a scuola, con fighetti o buzzurri, oppure a casa, come preferisci. Ma non dire che sei pazza: in questo mondo di merda lo sono tutti, ed affibbiano questo epiteto proprio a coloro che non lo sono. Tu sei solo la bambina della fiaba dei “Vestiti nuovi del Re”, che gridava, unica fra tutti: ” Il Re non ha vestiti addosso! “

    Liked by 3 people

  3. Ciao tesoro, non entrò nel sito da un anno, ma il tuo articolo mi ha colpito.
    La tua psicologa è uguale alla mia, le loro sono parole vuote e non c’è un appoggio materiale, nei momenti tremendi e difficili loro non ci sono.
    So cosa significhi non avere nessuno con cui parlare e sentire dentro la solitudine più nera. Anch’io in questi ultimi mesi sono tornata alle medicine e il mondo fuori, tranne ciò che appartiene strettamente al mio lavoro, mi terrorizza. Combatto con tutto questo da quando avevo 15 anni e adesso ne ho 39.
    Ma ascolta tesoro, ricomincia a studiare, non dico con i quindicenni ebeti ( anch’io darei fuoco a tutto), ma da casa, magari facendo due anni in uno e poi andando a fare gli esami da privatista. Poi l’anno prossimo puoi pensare di frequentare l’ultimo anno.
    Io avevo lasciato l’università a 20 proprio per questi problemi, ma pochi anni fa, ho ripreso e pur lavorando ho preso la triennale laureandomi in anticipo e poi facendo un master. Per me è stato fondamentale perché il lavoro è l’unico stimolo che mi porta ad uscire di casa. Puoi farcela.
    Un abbraccio.
    Siciliamara che prima o poi torna sul suo blog.

    Liked by 2 people

  4. Secondo me dovresti tornare a studiare, meglio se studi a casa però…anche io dovrei tornare a scuola, ma ho paura, però boh, non lo so, alle volte vorrei non fare niente, dormire tutto il giorno, poi penso che per uscire da questa situazione tornare a scuola sia fondamentale.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...