Mon cher

Mon Cher,
Come stai? Cosa fai?
Sento un pò la tua mancanza,senza di te mi sento completamente annoiata.
Non c’è più quel Criceto che mi faceva ridere solo per il fatto d’esistere.
Ma so che tornerai,perciò mi armo di pazienza e paziento.

Ieri è venuto Edoardo,e c’era anche Mimmo a casa.
Tutti e tre insieme abbiamo costituito una task force e abbiamo stilato la lista di calciatori che devono assolutamente comprare per il Fantacalcio.
Ah,Ciccio Bello,sei fregato.
Sta volta avrai vita difficile contro di me al Fantacalcio,e dovrai combattere con le unghie e con i denti se vuoi i giocatori migliori. Te li ruberò da sotto al naso senza che nemmeno tu possa accorgertene. Ci credi?
Ah,vedrai,vedrai come ti combino quest’anno.
E ricordati che abbiamo messo in palio un premio.
Vincerò io,e dovrai inchinarti dinanzi a me e farmi il regalo che pretendo.
Non te ne uscirai con un Micheluzzo qualunque questa volta,statti attento.
Sarebbe meglio per te vincere,ma non ti lascerò vincere cosi facilmente come credi.
Sono diventata un essere senza scrupoli,non giocherò più con il proposito di farti vincere perchè mi dispiace di te e ti voglio bene. Giocherò con il proposito di vincere per me stessa.
Tanto di te mi dispiace sempre lo stesso,e ti voglio sempre lo stesso bene. Vittoria o non vittoria.

Non vedo l’ora che torni,ci faremo grandi risate a fare sto Fantacalcio.
Mentre tu eri sull’aereo la Juventus ha vinto 3 a 0 contro il Cagliari.E questa settimana credo giochi contro il Genova,se non mi sbaglio.
Comunque hanno segnato i nostri preferiti: Mario,Paulo e Gonzalo.
Lo sai che me li comprerò tutti e tre al Fantacalcio,vero?

Oh,mon cher,che fine avrai fatto in quella terra sicula? Chissà che fai!
Chissà se mi manderai quella stramaledetta cartolina che ti ho chiesto.
Io ho già provveduto a comprare delle cartoline di Taranto,e poco prima che tu torni in Germania te le manderò,sperando che arrivino puntualmente con il tuo ritorno a casa.

Sto ascoltando tanta musica nuova,credo che quando tornerai sarò diventata definitivamente una metallara.
Ultimamente mi sento più attratta da questo genere,sto esplorando le profondità degli album dei System of a Down,le desolate lande dei Disturbed e le dominazioni dei Pantera.
Senza parlare della nuova canzone tratta dal film American Satan,la sto ascoltando proprio adesso a ripetizione.
Quando uscirà in Italia quel film devo assolutamente andare a vederlo. Ci andiamo insieme? Che dici?

Da quando prendo gli stabilizzatori dell’umore,già te l’ho accennato,mi sento meglio.
Sento l’umore più stabile nella modalità aggressivo-chiarificatrice.
Sento la mia personalità ritornare a galla e gli episodi di derealizzazione diradarsi sempre più.
Pensavo che la tua partenza mi avrebbe gettata in un abisso irreale,invece non è stato cosi.
Me ne sono fatta semplicemente una ragione,e adesso sono realmente convinta che tu stai in quell’isola nel mio stesso stato,e che devo solo aspettare.
Inizio a percepire anche come più reale la morte di Chester.
È come se mi fossi svegliata dall’incubo,e adesso vivo in questa realtà dove mi manca un pezzo di cuore,ma vivo comunque.
Non è bello vivere quando ti mancano cosi tanti pezzi di cuore; Chester che se ne è andato per sempre,Mimmo che lo vedo al massimo una volta a settimana,tu che stai in vacanza.
Però vivo lo stesso,la musica mi sta dando nuove energie per affrontare questi giorni difficoltosi.

Edo si è fissato che devo comprare qualche giocatore del Sassuolo,credo solo perchè gli piace il verde e ha visto che loro portano le maglie verdi e nere.
Ma forse dovrei rifletterci seriamente,mon cher,quel bambino è molto intelligente.
Scommetti che ci ha visto più lontano di me e di te,e sa già che qualche giocatore del Sassuolo potrebbe aiutarmi davvero a vincere questo Fantacalcio?
Dovrei fidarmi di lui,del suo settimo senso da bambino.
Magari uno del Sassuolo lo compro,dai,giusto per precauzione.
Secondo Edo «Se compri tutti i giocatori del Sassuolo,zia,vinci sicuro e sbanchi tutto!».
Stordita dal fatto che conoscesse il termine ”sbanchi” ho pensato di riflettere su questa cosa.
Potrei sembrare stupida,ma io ci credo a quel bambino.
Mi ha consigliato di non comprare quello che porta il nostro cognome,e su questo sono d’accordo con lui.
Ha detto che devo assolutamente comprare Buffon,e lo sai Francesco,che lo comprerò.

Mon cher,la sera senza di te mi sto mettendo a leggere,come facevo prima,e spero di finire almeno un cinque,sei libri prima che tu torni.
Per ora ho quasi finito ”L’Adolescente” di Dostoevskij,credo lo terminerò entro mercoledì,e poi secondo il mio programma dovrò fare un salto in Biblioteca a prendere un paio di libri.
Nella lista d’attesa abbiamo Federico Garcia Lorca e Paulo Coelho,e il libro che ho comprato ”Scrivo per te”.
Poi se ce la faccio vorrei leggere l’autobiografia di Pablo Neruda ”Confesso che ho vissuto”,ma è sulle cinquecento pagine quindi non so se ce la faccio,dipende sempre da come sto di testa.

France,ogni volta che entro sul coso verde mi esce la tua foto in aereo,che tortura.
Quella sera ho davvero temuto l’aereo precipitasse dopo tutte le tue iatture. Ma ho trovato un sito per controllare l’arrivo e le partenze degli aerei,era il sito dell’aeroporto dove sei atterrato. Tiè! Dicevi che non esisteva,ah ah ah! Chi ha sempre ragione,qui?!
Comunque,mentre masticavo la cena,stavo ad aggiornarlo ogni minuto per l’ansia e alla fine quando ho letto la scritta ”atterrato’‘ mi sono finalmente data pace e ho dormito pensando che tu stavi andando a casa,eri al sicuro anche se io non ti stavo parlando.
Anche se io non ci sono tu sei al sicuro,perchè sono sempre con te.

Mon cher,oh,mon cher,come mi manchi.
Bugia non mi manchi per niente.
Non vedevo l’ora di stare un pò sola a complottare contro di te per la vittoria del Fantacalcio.
Hai paura? Dovresti averne.
Quando tornerai avrai già perso,nel frattempo avrò ideato tutte le tecniche possibili e immaginabili per farti fuori.
Metaforicamente,ovvio.
Non ti farei mai fuori oggettivamente,ti voglio troppo bene.
Ti mando un bacio sulla guanciotta,sii sempre forte e pensa alle cose belle che hai nella vita.
Come me,Pedrito e le tartarughe.

Annunci

7 risposte a "Mon cher"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...