Emotivamente turbata

Oggi me l’hanno proprio trattato male allo psichiatra.
Sono incazzata e delusa.

Aspettavo di entrare dalla psicologa,e ho assistito ad una scena brutta che ha lacerato i miei nervi.
C’era sto tizio che inveia contro tutti,era salita persino la guardia per contenerlo.
Voleva cambiare psichiatra.
Io,come faccio sempre con tutti i miei compagni di disturbi mentali,gli davo ragione.
Annuivo da lontano e pensavo «Eccerto,oh».
Poi è successo questo:
«Non lo voglio più a quel nanetto di merda!» ha detto in dialetto tarantino con la faccia bordeaux dalla rabbia il tizio.
Mi sono voltata spaventata verso il fondo del corridoio.
«Ma chi?» gli ha chiesto la guardia.
E quello ha detto il nome del mio dottore.
Io sono trasalita ed ho gridato dentro di me,ho spalancato gli occhi.

Partiamo dal presupposto che solo io posso chiamarlo nanetto al dottore.
Ma poi,cazzo c’hai da lamentarti che quello è un santo?
Boh,cazzi sua.
Comunque,nanetto di merda proprio no.
Io con quel tizio non ci parlerò mai,abbiamo divergenze d’opinione.
Spero di non ritrovarlo al centro diurno.

E…il centro diurno.
Un altra bella storia.
La conoscete?
Valentina andrà al centro diurno insieme agli altri psycho.
Molto breve come storia.
Ma quando inizierà,sarà intensa.
Ve lo assicuro.

Ringraziate lo psichiatra e la psicologa perchè il blog avrà una svolta macabro drammatica.
E voi sarete spaventati e attoniti da ciò che leggerete.

A parte gli scherzi,ho paura ma sono carica.
Spero di fare amicizia e cazzeggiare un pò insieme agli altri che hanno turbe emotive.
Viva le turbe emotive!

Annunci

64 risposte a "Emotivamente turbata"

      1. Vedrai che ce la farai!
        A scrivere sei davvero brava, quindi fai bene a considerarti tale! Non bisogna sottovalutare i propri punti di forza 😉 Specialmente non deve farlo chi come noi tende più all’insicurezza che all’eccessiva sicurezza… almeno i nostri meriti prendiamoceli! 😀
        E si vede che ti piace farlo… è molto prezioso: hai una valvola di sfogo e creatività a portata di mano! *_*
        Gli argomenti e il saperci fare se ce li hai qui ce li hai, vedrai che li tiri fuori anche dal vivo ^_^ ❤

        Piace a 1 persona

      2. Ahah 😂 ma noo!
        In parte credo sia un bene non essere troppo socievoli, o comunque non con tutti… lo trovo indice di intelligenza 😀
        Poi ovvio che dove andrai dovrai fare uno sforzo in più… ma proprio perché è un esercizio! Dopo starà a te essere socievole se e quando vuoi 😉
        L’importante è solo non lasciarsi bloccare nei rapporti umani che invece valgono… e sicuramente ce la farai! 😊❤ prendila appunto come un esercizio quotidiano! 😀🎶

        Piace a 1 persona

    1. Andrò alle otto del mattino e tornerò alle sette di sera a casa.
      Certo che resterò in contatto con voi.
      Scriverò li, mangerò,mi porterò il caricabatterie…vivrò li in pratica.
      Centro diurno. Questo.
      Sto scegliendo con la psicologa i corsi da fare; scrittura,fotografia,teatro e forse mi costringe a fare pure cucina :3

      Piace a 2 people

      1. Guarda,nemmeno io mi ci vedo a fare la scema in mezzo a estranei ma il teatro me l’ha messo come obbligatorio la psicologa -.- Perche dice che mi serve a uscire fuori dal guscio,e che non posso fare sempre quello che mi piace e basta (cioè scrivere).
        Ma dato che ho una personalità da saltimbanco la sfrutterò in questa occasione, tanto non c’è gente per la quale devo preoccuparmi di fare figura di merda.
        Anche se,ormai non mi frega più della gente quindi potrei figuraccie ovunque e poco mi importerebbe :3

        Piace a 1 persona

  1. Ottimo che ci siano dei corsi, almeno diventerà un po’ meno “negativa” come cosa stare al centro diurno. Dico così per sentito dire da un mio amico, ma non saprei veramente come sia non essendoci mai stata.
    Spero ad ogni modo che il periodo lì dia i risultati che cercano la psicologa e lo psichiatra. Che poi, in primis, questi risultati alla fine li stai stai cercando anche tu 🙂 un abbraccio

    Piace a 1 persona

  2. Già che entri dalla porta e rimani in attesa del tuo turno, secondo me é un piccolo successo. Hai intrapreso una nuova strada, difficile sicuramente, ma sei consapevole che ti possa far solamente del bene.

    Piace a 1 persona

      1. Beh… Diciamo che la mia storia è un po più complicata di cosi…mi ritrovo ad andare dalla psicologa e da altri vari medici perché un anno fa ho tentato il suicidio…ma diciamo che si,alla fine è quella la cosa.
        Ho sempre creduto di aver bisogno di aiuto,sono le persone attorno a me ad essersene accorte tardi..

        "Mi piace"

Rispondi a Lucy The Wombat Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...