Il mio Tipo Non Ideale

Ogni tanto mi sento come Ted Mosby del telefilm How I Met Your Mother.
Non ne sono una fan accanita,ma quando ero più piccina l’ho seguito spesso e conosco la storia abbastanza bene.
Ultimamente sto intravedendo le ultime puntate (credo lo siano,forse,boh),e mi rivedo tanto nel protagonista.

Continua a leggere “Il mio Tipo Non Ideale”

LoVe

L’amore è paziente e premuroso.
L’amore non è geloso,non si vanta,non si gonfia d’orgoglio,non si comporta in modo indecente,non cerca il proprio interesse,non cede all’ira,non tiene conto del male.
Non si rallegra dell’ingiustizia,ma si rallegra della verità.
Copre ogni cosa,crede ogni cosa,spera ogni cosa,sopporta ogni cosa.
L’amore non viene mai meno.

1 Corinti 13:4-8

 

 

 

Continua a leggere “LoVe”

The Bookshelf Tag

Bonjour!

Oggi sono qui per proporvi un tag letterario che ho deliberatamente preso dal canale del piccolo Ruby e trasportato qui.
Spero che il piccolo Ruby non me ne voglia,comunque per quanto ricordo di aver sentito nel video anche lui aveva preso il tag da un altra youtuber.
Quindi,non so chi l’ha creato.

So solo dove l’ho scoperto io!

Se volete vedere il video di Ruby cliccate QUI.

Ma iniziamo subito che ste domande mi piacciono un casino e mi sento come una bambina in un negozio di caramelle!

 

Continua a leggere “The Bookshelf Tag”

Abbattuti.

31 Maggio 2018 ore 21.45

 

 

Ero li in mezzo.
Attorniata.
Accerchiata.

Lascia stare Valentina,questa inutile ricerca di aggettivi da mettere alla cazzo di cane non ti rende migliore ne trasgressiva.
Va avanti,mi sto stancando anche io.

Dicevo…appunto.
Ero accerchiata.
Ma non dai miei fantasmi.
Non c’erano bulli.
Erano insegnanti.
Eppure nella mia testa qualcosa girava per il verso sbagliato,erano nemici da combattere.

Mi hanno chiesto «Con cosa vuoi iniziare?».
Ed ho risposto sicura con la prima cosa e forse unica,che so un pò in vita mia.
«Italiano» e mi sono voltata verso la professoressa alta e magrissima.
Mi ha detto di parlare,argomento a piacere.
Ho parlato di Pascoli.
Mi ha fatto delle domande.
Cazzo,ci ha messo in mezzo anche D’Annunzio.
Grazie a Dio non l’ho chiamato Ungaretti,dato che mi confondo i nomi di sti due.
Dovrei ringraziare na persona che mi ha acceso la lampadina e fatto leggere D’Annunzio quest’anno,perchè sul libro non ci stava scritto un cazzo di D’Annunzio e se non l’avessi letto per conto mio non avrei saputo niente da dire a riguardo.
Perciò grazie,forse quel mezzo voto in più è merito anche tuo.

Continua a leggere “Abbattuti.”