#Cartopazza: Il mio Diario Spirituale

Buongiorno cartopazzi e non!

Sono tornata alla grande con una nuova puntata della rubrica #Cartopazza.
Oggi vi parlerò in modo specifico di uno dei miei diari.
Uno dei miei preferiti,ammetto.
E che uso più spesso.
Sia per scriverci,che da leggere.
Si,leggo le cose che scrivo.
Ma attenzione.
Non sono opera del mio intelletto,e poi le leggo per rifletterci.

Vi parlerò in breve di com’è il mio Diario Spirituale e poi vi illustrerò delle linee guida per crearne uno tutto vostro nel tal caso vorreste farlo.

Continua a leggere “#Cartopazza: Il mio Diario Spirituale”

Playlist:Summer Waves

Intro

 

Buongiorno e buon sabato d’estate torrida a tutti voi!

Oggi sono qui in compagnia del mio fedele poeta Matteo,che ha collaborato con moi per la realizzazione di una super sorpresa solo per voi!

Io e Matteo abbiamo creato una playlist estiva da ascoltare sotto l’ombrellone.
Sapete dopo pranzo quando vi fate un pisolino prima della prossima nuotata nel mare?
Ecco,prendete nota e ascoltate queste songs,super cool,rilassanti ed estive!

Alcune sono adatte per momenti specifici,come quelle notti in cui si infrangono tutte le regole e si fa il bagno alla mezza nell’acqua ghiacciata assieme agli amici.
Altre sono da ballare sulla sabbia cocente,altre ancora sono tanto rilassanti che vi faranno entrare in un mondo cosi paradisiaco che crederete di essere in vacanza alle Hawai invece che nel solito lido.

Detto ciò,riconoscetele,ascoltatele e amatele.

Io e Matte le amiamo quanto voi amate noi ❤

 

 

Continua a leggere “Playlist:Summer Waves

#RebloggingMyself: Chez

#Reblogging Myself

Questa puntata del #RebloggingMyself è speciale e inaspettata.
Mi sono resa conto che dovevo.
Perciò vi lascio qui in evidenza gli articoli che nel corso di questi tre anni ho scritto riguardo a lui,riguardo a loro.
Il fulcro dal quale è nato il nome del blog.
Una delle cose più importanti della mia vita e personalità.
I Linkin Park.
E Chez.

Continua a leggere “#RebloggingMyself: Chez”

Messe a confronto pericolosamente assurde

Non si tratta del teatro dell’assurdo di Pirandello,non mi permetterei mai di sfiorare neanche da lontano la maestà nostra.

Si tratta di me e della mia vita sempre più bizzarra.
Sto per trasformarmi in un personaggio del teatro Pirandelliano.
Help. Me. Please.

Continua a leggere “Messe a confronto pericolosamente assurde”

Divorare il cielo

Sono cresciuti con le radici troppo corte.
Prima o poi una folata di vento li strappa e se li porta via.
[…]
Che le piante cresciute al sicuro nei vasi, con le radici lunghe che girano tutto intorno, non si adattano alla terra.
Soltanto quelle con le radici libere, estirpate giovani in inverno, ce la fanno.
Come noi.

Continua a leggere “Divorare il cielo”