#Cartopazza: Il mio Diario Spirituale

Buongiorno cartopazzi e non!

Sono tornata alla grande con una nuova puntata della rubrica #Cartopazza.
Oggi vi parlerò in modo specifico di uno dei miei diari.
Uno dei miei preferiti,ammetto.
E che uso più spesso.
Sia per scriverci,che da leggere.
Si,leggo le cose che scrivo.
Ma attenzione.
Non sono opera del mio intelletto,e poi le leggo per rifletterci.

Vi parlerò in breve di com’è il mio Diario Spirituale e poi vi illustrerò delle linee guida per crearne uno tutto vostro nel tal caso vorreste farlo.


Prima di tutto ho scelto un agenda formato A6 per il mio Diario Spirituale,perchè c’è abbastanza da scrivere,io scrivo largo e volevo tutto lo spazio per metterci miei riflessioni.
La copertina è affine allo scopo del Diario.
«Be Brave» c’è scritto,ovvero «Sii coraggiosa»,ebbene mi sembrava perfetto per questo uso.
Poi mi piace perchè è nero,opaco,e la scritta è ben in evidenza.
Una volta scelta l’agenda mi sono adoperata a farne una bella copertina.
Ho fatto la scritta «Il mio Diario Spirituale» con le mie manine grazie ad una tecnica di cui vi parlerò in una futura puntata della rubrica.
L’ho appiccicata sulla prima pagina,ed ho scelto il washi tape che si intonava e mi piaceva e l’ho incorniciata.
Dopodichè ho iniziato a scrivere sulle pagine.
Per ora sto scrivendo sempre sulla pagina frontale e mai su quella posteriore,oltre che perchè mi da fastidio farlo,anche per un altro motivo.
Ho pensato che quando avrò terminato le pagine frontali,ricomincerò a scrivere sul diario su tutte le pagine posteriori,cosi sarà più omogeneo.

 

 

 

 

Cosa scrivo in pratica su questo diario?

Ci scrivo i versetti biblici che mi colpiscono,in alto alla pagina.
E sotto ci scrivo le mie riflessioni e osservazioni a riguardo.
Infondo alla pagina scrivo la data,un pò perchè la scrivo spesso ovunque,un pò perchè voglio vedere con quanta costanza e quanto tempo ci impiegherò a studiare la Bibbia.
Si,per chi non lo sapesse (credo tutti),io starei studiando la Bibbia da un pò di mesi a questa parte.

La copertina che ho fatto a France.

Oltre a ciò ho creato alcune pagine speciali.
In una,ad esempio,ho elencato i frutti dello spirito santo in maniera creativa.
E cosi via.

Una persona,in base alla propria spiritualità poi,può farci davvero molto e di molto diverso in un diario del genere.

Io ho voluto comprare la stessa agenda e farne una copertina con colori diversi,per il mio migliore amico France.
Ma ci sono milioni di combinazioni possibili.

 

 

 

 


 

Come creare il tuo Diario Spirituale

 

-Scegli un agenda che ti piace rispetto al tema e che rispetti le tue esigenze di spazi e comodità.

-Crea la copertina.

-Scrivi della tua spiritualità.
Che siano versetti biblici con riflessioni annesse,o una crescita spirituale raccontata pagina dopo pagina,oppure degli obiettivi da raggiungere spiritualmente e come raggiungerli.

Sbizzarrisciti,insomma!

 

 

 

 

Di certo non sono stata io a coniare questo tipo di Diario,ma adesso mi scoccia andare a fare le ricerche per cercare codesta persona che poi probabilmente neanche mi risponderebbe se le chiedo il permesso di parlarne.
E visto che in commercio non c’è nessun ‘’Diario Spirituale’’ io sono libera di parlarne come ognuno di noi è libero di crearlo come meglio crede!

 

 

 

 

Buona spiritualità a tutti!

24 risposte a "#Cartopazza: Il mio Diario Spirituale"

      1. Beh non so se siano più anime o dei riflessi o peculiarità…
        Sicuramente hai parecchie cose che ti fanno sembrare più piena di anima che di altro
        🙂

        Piace a 1 persona

    1. 👏👏👏👏👏👏👏👏
      I miei complimenti!!
      In fatto di marche già mi hai battuto con due Moleskine , ma in fatto di numeri Io sicuramente sono quasi imbattibile , avendo tipo una decina tra agende e diari☝
      Comunque per una persona come te che ha sempre bisogno di qualcosa su cui appuntare idee ti consiglio una di quelle agenda con i fogli bianchi o puntinati, la stessa Moleskine ne produce, adesso non so le tue come sono. 📝

      Piace a 1 persona

      1. Beh non sarei cartopazza se non fossi un poco informata del settore!🔝

        I puntini servono a tante cose.
        A farci figure e disegni appunto,piu facilmente con la guida dei puntini.
        Per fare elenchi,scritte belle scritte e ordinate.
        Diciamo che è come avere sia quadretti che righe,puoi scriverci come se fossi su un tipo o l’altro di quaderno.
        Quelli vuoti a me spaventano dato che sono l’AntiPrecisione in persona,ma devo dire che quell’unico che ho comprato qualche mese fa non sta venendo proprio di merda come pensavo 😫

        Per i creativi come te però,spazio vuoto da riempire! Vedrai come ti sprona!!🍂🍁🎵♥

        Piace a 1 persona

Rispondi a Matteo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...