Non era vero

Siamo andati nel parchetto.
Il mio parchetto.
E oltre a noi due c’erano tantissime altre persone.
Persone del passato,che mi saltavano davanti agli occhi come fantasmi incazzati.

L’ho portato lì per superare tutto.
Per superare quel parco che ha fatto parte della mia infanzia e adolescenza,insieme a tutt’altre persone.
Per superare dovevo portarci lui,che fa parte della mia vita adesso.

Mentre ci sedevamo su una panchina a caso io fissavo in lontananza la mia panchina,e ho visto il primo fantasma.

Continua a leggere “Non era vero”

Annunci

Presentazione del Punk.

Nome,cognome,data di nascita,codice fiscale.
Prego,favorisca la patente.
Era alla guida in stato d’ebrezza?

Continua a leggere Presentazione del Punk.

The Ghost

Lui non è venuto al centro diurno.

Sta nel letto,sotto le coperte,con la febbre,a fumacchiare e farsi un caffè ogni mezz’ora.
Mi sono comprata un accendino.
Mi sento spaesata.
Manca qualcosa.
Qualcuno.
Ma nessuno se ne accorge.
Solo io.

Continua a leggere “The Ghost”

Bat Country: Gli Spacconi

 

Gli Spacconi

 

Quest’amicizia con il Punk (anche se nella mia mente si presenta ancora come Il Metallaro,per carità,non contrariamolo,mai scherzare sulla musica con persone come noi),si sta evolvendo in modi particolari.
In certi momenti mi ricorda terribilmente il passato,il legame forte e indissolubile con Franky.
In altri momenti invece ho paura.
Ho paura che lui sia come tutti,e che un giorno si stancherà di me.
Ho paura che la nostra amicizia propria perchè veramente profonda e forte sia destinata ad essere spezzata solo dalla morte.
E della morte ho una fottuta paura,mi sono resa conto.
Ma non della mia.
Della sua.

Continua a leggere “Bat Country: Gli Spacconi”