#INVIAGGIOCONNĀMAKA: Reading Challenge

Salve a tutti amici e colleghi blogger,

Oggi sono qui per informarvi e aggiornarvi di questa Reading Challenge ideata dalla nostra collega Vitadaaragosta alla quale sto cercando di partecipare.


Vi lascio direttamente alle spiegazioni che ha dato lei,su Instagram,con annesse immagini e link ai suoi post se vi interessa andare a leggerli.

 

Nāmaka, una giovane tartaruga, decide di intraprendere un viaggio, lungo tutta l’estate. In questo viaggio incontrerà dei nuovi amici e proverà a cambiare se stessa ed il mondo che la circonda.

namaka
La piccola turta che inizia il suo viaggio!

#INVIAGGIOCONNĀMAKA è una reading challenge diversa, oltre al piacere della lettura, chi parteciperà, dovrà compiere un’azione che sia utile all’ambiente e diminuisca l’impatto ambientale che ognuno di noi provoca. Questa challenge unirà quindi il mondo della lettura a quello del green.

Saranno 5 tappe, in cui ad ogni definizione dovrete abbinare un libro, ovviamente scelto liberamente. Altrettanto liberamente sceglierete un’abitudine che vorrete implementare per aiutare il Pianeta.

Inizierà il 3 Giugno e finirà il 31 Agosto.

Vi lascio qui sotto le tappe con le relative date, in cui commenteremo il libro scelto.
Pesce fantasma: un libro che racchiuda un mistero (20 Giugno)
Cavalluccio: un libro con figure maschili predominanti (8 Luglio)
Melanoceto: un libro dalla copertina brutta, ma dal contenuto prezioso (26 Luglio)
Stella marina: una biografia, di un personaggio famoso (13 Agosto)
Riccio di mare: un libro dall’argomento spinoso, che abbia creato controversie (31 Agosto)

Come partecipare? Semplice:
1. Scegli il libro corrispondente alla definizione
2. Leggilo durante il periodo della tappa
3. Allo scadere della tappa, commenta sulla piattaforma che preferisci, il libro da te letto
4. Ricordati di usare l’#INVIAGGIOCONNĀMAKA e di taggarmi in modo che sappia che stai partecipando!
5. Lo stesso giorno fammi sapere anche qual è stata la nuova abitudine che hai scelto di implementare a favore dell’ambiente, magari documentandola!
Non preoccupatevi a supporto dei contenuti grafici che vi aiuteranno ad avere più chiaro il percorso.
Al termine, chi avrà partecipato, riceverà una piccola sorpresa!

 


 

Durante la prima tappa la tartaruga,che io ho già affettuosamente rinominato Nami,ha incontrato e fatto amicizia con un pesce…di seguito il racconto che ci fa di questa sua avventura la nostra amica Vitadaaragosta.

 

Phi
L’incontro tra Nami e il suo nuovo amico Phi

 

Nāmaka ha da poco incontrato Phi, un pesce fantasma originario della Thailandia, che ha deciso di accompagnarla in questo suo viaggio.

La prima tappa della nostra Reading Challenge Ecologista, sta proseguendo, vi ricordo che si concluderà il 20 Giugno.

Se volete partecipare potete ancora farlo!

• Basta scegliere un libro che rientri nella definizione: un libro che racchiuda un mistero.
• Scegliere un azione che aiuti l’ambiente e Phi.
• Leggere il libro entro il 20 e commentarlo sulla piattaforma che preferisci, ricordando di usare l’#INVIAGGIOCONNĀMAKA e taggandomi.
• Raccontarmi dell’azione che hai scelto durante il percorso e a fine tappa.

 

 


 

Infine,voglio condividere le mie scelte per la prima tappa.

IMG_20190616_124302_357

Ho scelto Isola di Neve,ma ancora non l’ho finito,ho perso quindi se era una gara di lettura.

Comunque l’ho scelto perché contiene un mistero appunto,il violino che cazzo di fine ha fatto?

La mia adorata Valentina D’Urbano ha scritto alcune storie d’amore tra le mie passionali e adorabili degli ultimi anni,ma con quest’ultima sua fatica si è addentrata nel mondo del mistero,elemento che per ora non avevo mai trovato nelle letture sue che ho affrontato.

 

 

 

 

 
IMG_20190616_124308_779Come abitudine green da condividere invece ho scelto una stupidaggine che faccio da anni e che mi fa sentire un po’ meno in colpa nei confronti delle tartarughe.

Riciclo le foderine dei quaderni ad anelli. Riuso le stesse da anni,alcune risalgono anche agli anni di scuola delle mie sorelle.

L’estate scorsa,quando visitai il centro WWF di Policoro con il centro diurno,vidi alcune tartarughe marine,proprio come Nami,che però erano sotto cure perché la plastica accumulatasi nello stomaco le aveva intossicate o aveva rischiato di farle strozzare.

Questa sofferenza mi colpì molto,da madre di piccoli esserini indifesi simili,quindi da quel giorno cerco di non far finire in bocca ad una povera tartaruga plastica proveniente da me…ma se ci impegnassimo tutti…!!!

 

Non sono riuscita a completare la prima tappa perché il libro ancora lo sto leggendo,e nel frattempo ne ho iniziati altri,ma sono felice di aver partecipato,e se trovo altri libri attinenti che mi va di leggere parteciperò sicuramente ancora.

Mi autocommisero per la mia imperfetta inettitudine.

Scusatemi. Scusami cara Giorgia,e soprattutto scusa Nami,ti voglio bene e cercherò di raggiungerti.

Nel frattempo ti seguo e ti supporto come posso,buon viaggio dolce creaturella!

Annunci

2 risposte a "#INVIAGGIOCONNĀMAKA: Reading Challenge"

Rispondi a Vαłɇnŧɨnα Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...