Amore,Odio e Passione

Studiando in più di una materia sempre lo stesso tema -ovvero,l’Amore-, mi sono ritrovata a fare qualche conteggio personale.

Qualche 2+2 e qualche 4+4.
Somme che portavano a risultati per me inaspettati fino ad allora,ma logicamente incastrati tra di loro alla perfezione.

Era un pomeriggio noioso al centro commerciale.
Mario riposava su una poltrona che lo faceva scivolare verso il pavimento ed ogni cinque minuti stava ad aggiustarsi.
Io ero seduta su un divanetto accanto,e avevo poggiato un foglietto sullo schienale per scrivere una cosa che mi era saltata nella mente all’improvviso.
Era come se dopo tanto studiare e meditare la sera,la mia testa avesse appena e senza preavviso partorito le mie conclusioni finali e personali.

Tra Filosofia,Italiano,Storia dell’Arte,e persino Tristano e Isotta in francese,ho riassunto la mia nuova teoria sugli intrecci amorosi con questo schema.

 

Schema Amore,Odio,Passione

 

Partiamo da Amore.
Lui può fare tante cose,ma le principali sono due;
Essere ricambiato o no.
Quando lo è collide con la Passione,e poi parliamo di cosa generano insieme questi due birbanti.
Quando Amore non è ricambiato può essere di tante categorie,le principali sono; Non corrisposto,Morto.
Non corrisposto :Quando lo stronzo di cui ti innamori non ti caca di striscio per…mai.
Morto:Quando l’amore finisce. Oppure quando la persona che si ama viene a mancare,e Amore non sa più dove riversarsi.
Spesso,l’Amore non ricambiato sfocia nell’Odio.

Passiamo alla seconda protagonista di questa storia.
Passione.
Lei è intensa e infinita quando vuole esserlo.
Passione in coppia con Amore forma una squadra vincente.
Ed insieme queste due grandi emozioni umane possono far nascere e morire tutto,sono la forza immensa che l’uomo ha a disposizione.
Passione collide con Amore e crea la vita,il mondo,tutto.
Quando però Passione non viene trattata come deve,succedono brutte cose.
Passione può diventare Non soddisfatta.
Ciò accade quando la persona che amate non soddisfa la vostra passione,è meno passionale di voi o non lo è per niente.
Accade quando si viene rifiutati fisicamente.
E accade -la maggior parte delle volte- quando Amore non è corrisposto.
Poi,la nostra amica Passione,può diventare Falsata.
Lo diventa quando si viene traditi.
Quando la nostra fiducia viene tradita la Passione che provavamo per quella persona può cambiare,risultare Falsata,o sparire completamente.
Una Passione falsata o non soddisfatta,portano l’uomo sempre verso il sentimento più abbietto che può abitarlo.
L’Odio.

Odio nasce sempre da qualcuno che lo crea.
Di solito i sentimenti potenti come Amore e Passione possono generarlo.
Dall’Odio nascono solo malvagità.
La Passione stessa,quando collide con l’Odio,diventa Morbosa.
L’Amore quando si capovolge in Odio,diventa Violento.
Questo è ciò che è uscito fuori dai miei studi fin’ora.
Che l’Amore e la Passione governano i sentimenti umani.
E che l’Odio,povero com’è,non può che nascere dalle ceneri di qualcosa di bellissimo e grandioso.
Si nutre di tradimenti e morte,e crea un sentimento potente e ostacolante.
Quando nasce in me,Odio mi divora.
Tutto il poco rimasto sano e pulito,Odio è capace di bruciarlo e sputarci benzina,fango e merda tutti insieme.

Odio è il mio peggior nemico.
Amore è il mio fedele destriero.
Passione è la mia nuova migliore amica.


 

Conoscenze & Riflessioni

7 risposte a "Amore,Odio e Passione"

  1. Un ragionamento affascinante. Non sono del tutto d’accordo perché, per come la vedo io, l’Amore vero non diventa mai Odio: se finisce, muore e basta. Che sia lentamente come le ceneri su un altare abbandonato dai fedeli, o in un istante come un gabbiano trafitto da una freccia al petto, lascia solo un ricordo, doloroso e bello assieme. Dalle sue ceneri può sì nascere l’Odio, come effetto del risentimento per la fine della felicità, ma si tratta di un tradimento terribile verso se stessi, verso ciò che si provava. La Passione (o il Desiderio, se vogliamo) invece diventa molto più facilmente Odio nel momento in cui le viene negata ogni possibilità di sfogo e realizzazione: di per sé non è accompagnata da sentimenti altruistici, quindi non è strano che, costretta a rinunciare, covi semi di rancore.

    A parte questo mio sproloquio, volevo chiederti se avessi mai letto l’Ethica di Spinoza: vi è contenuta un’intera teoria dei sentimenti, enunciata in modo schematico, o meglio geometrico, un po’ come hai provato a fare tu in questo articolo. Se vuoi, posso darti maggiori ragguagli a riguardo, è una delle mie opere filosofiche preferite.

    Piace a 1 persona

    1. Allora,partiamo dalla fine.
      No,non ho letto l’Ethica di Spinoza,e non l’avevo mai sentita nominare.
      Dato che ricordo il programma di filosofia che devo studiare quest’anno posso dirti che tra qualche mese studierò Spinoza,ma non so se dovrò studiare anche quest’opera. Comunque mi interessa molto,e attendo sicuramente altre tue notizie a riguardo.

      A me,si,piace trattare anche i sentimenti in modo ragionato e “geometrico” se vogliamo,perchè sono una maniaca del controllo e vorrei mettere tutto in ordine.
      Ma argomenti come questi vedono nella mia vita ordine che poi si sfracella appena accade nella mia esperienza qualcosa che lo contrasta,poi quando trovo una nuova teoria (come questa alla quale mi sono affezionata) ricomincia da capo.

      Penso che i sentimenti,e i sentimenti cardini di cui ho parlato qui -Amore,Odio e Passione- ancor di più,si possano comprendere meglio più si ha vissuto,perchè sono davvero cose che si comprendono solo vivendole.
      Ed io apparte ad essere giovane d’età o anche perso molto tempo,quindi sono davvero agli inizi.

      Il blog terrà tracciato il percorso che farà la mia testolina a riguardo,oltre che il resto…

      Piace a 1 persona

      1. Se farai Spinoza non potrà mancare lo studio di alcune parti dell’Ethica. Si tratta in sostanza di uno degli ultimi grandi scritti di filosofia metafisica: Spinoza vuole spiegare tutto ciò che esiste a partire da alcuni assiomi di base e implicazioni logiche. Nella prima parte discute di Dio, ovvero la Natura (Spinoza è uno dei primi filosofi moderni con questa concezione di Dio, quasi atea, poi ripresa da altri), e della differenza fra sostanza, affezioni e accidenti. Poi si tratta della conoscenza umana, e finalmente nella terza parte arriva la teoria dei sentimenti alla quale ho accennato. Il resto dell’opera tratta di come gli affetti e i sentimenti, se lasciati liberi, rendano l’uomo schiavo, mentre il puro intelletto può portare alla libertà vera (in base alla definizione che dà il filosofo).

        La pagina che ne tratta su Wiki è molto ben fatta, se vuoi dare un’occhiata: https://it.wikipedia.org/wiki/Ethica

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...