Molly

Lei da me è soprannominata «la bionda» della famiglia.
A vederla sembra la versione gattosa della sua mamma.
È arancione chiarissimo,sembra essere stata lavata nella candeggina per quanto è chiara.
Non avevo mai visto un gatto come lei,e non credo ne esistano molti,deve far parte di una specie molto particolare.
Ha gli occhi da cinesina,il muso piccolo da chi ha la puzza sotto il naso,e il visetto dolce.
Alla fine è diventata pure pesantuccia.
Quando cammina si vede la pancia che penzola,è dolcemente quasi da considerarsi in sovrappeso.

Ha un carattere particolare.
Non è una gatta morta,ne una che si fa mettere i piedi in testa.
Nonostante sia circondata da due bei giovinotti in casa,uno dei quali suo coetaneo,non ha mai mostrato interesse nei loro confronti.
Come d’altronde non mostra interesse per nessuno in particolare se non la sua mamma e il mio Mario.
No,di me nemmeno si frega qualcosa.
Però se la chiamo dal cortile quando sta spaparanzata sulla finestra,si volta e mi guarda,è l’unica che risponde ai miei saluti dal cortile.
La sua asocialità con gli altri gatti arriva al punto che lei adora mettersi nell’armadio.
Tanto che le hanno messo una cuccietta di quelle mobidose,e hanno lasciato mezza anta senza vestiti,apposta per lei.
L’anta rimane sempre aperta,e lei quando vuole si va a nascondere nel suo posticino preferito.
Oltre a ciò,Molly in quanto gatta più piccola,ha sentito molto il conflitto con l’ultima arrivata,la più piccola.
L’ha picchiata cosi tante volte che quando vede Molly questa gattina si schiaccia contro un angolo più più lontano possibile da lei e la guarda terrorizzata finchè non si allontana.
Varie volte sono dovuti intervenire per dividerle.
Molly era la principessina di casa,non le piace l’idea di aver perso il posto,eppure viene sempre viziata.
Tutti vengono viziati in quella casa,sia chiaro.
Mollichina (come la chiama Mario,e anche io) è solitaria si,è territoriale,ma è anche affettuosa e pigrona.
Se ne sta sempre per i fatti suoi a godersi il fresco o il calduccio.
Quando c’è la sua mamma o Mario in giro,si fa fare qualsiasi cosa da loro.
Devo dire che all’inizio persino io ero un pò gelosa del rapporto che ha Mario con Molly.
Più di quello che ha con Cenere,perchè Cenerone si è affezionato subito a me.
Mollichina ha dovuto sopportare un viaggio andata-ritorno dalla veterinaria in macchina accanto a me per diventare meno schiva nei miei confronti.
L’ho consolata per tutto il tempo,perchè lei anche se fa la cattivona con la piccina di casa,è sempre preoccupata che l’abbandonino.

Ama il mio Mario,perchè è lui che l’ha trovata e portata a casa,quando era piccinissima.
Era cosi piccola quando è arrivata in famiglia che si arrotolava e addormentava nel portatovaglioli.
La piccola acciambellata nel portatovaglioli Mario la trovò…

Anno 2005.
Mario,a notte inoltrata,in macchina col suo amico,su una strada interna,costeggiata da immensi ulivi che ombreggiavano la via…
Ad un certo punto sul ciglio della strada,vide lontana una macchiolina arancione con due occhi sbrilluccicosi come i catarinfrangenti di un auto.
Man mano che la macchina percorreva i metri,Mario si rese conto che la macchiolina era un gattino,e chiese al suo amico di fermarsi.
Quando scese dall’automobile,il gatto gli corse incontro.
Si guardarono per alcuni secondi,studiandosi,e poi Mario,accortosi che era una piccina,decise di prenderla con se.
La pose nella tasca del giubbottino di pelle nera,preoccupato che potesse avere freddo,minuscola come era in balia del freddo esterno.
Arrivò a casa e scrollò la madre dal sonno.
Le disse “Ma,ho trovato una cosa” ed estrasse Molly dalla tasca.
La madre pensava chissà cosa avesse trovato,immaginava avrebbe uscito dalla tasca qualche banconota,invece si ritrovò una micina minuscola in mano.
Mario le disse “L’ho trovata per strada,mi ha scelto,se non la portavo con me finiva sotto una macchina”.
La madre la accettò immediatamente,ed entrò a fare parte della loro famiglia.
Come per tutti i gattuzzi di casa Mario,voglio bene anche a lei.
Anzi,scusate.
Lei è la mia ragazza preferita.
Io di solito ho poca simpatia nei confronti delle femmine,ma Mollichina mi sta proprio simpatica.
Forse proprio per il suo caratteraccio,simile al mio.

 

IMG_20190503_144223_701.jpg

13 risposte a "Molly"

      1. Sono carini da guardare e nei loro caratteracci mi ci rivedo un po’, ma non sarei in grado di tenerne uno in casa perché sono territoriale già di mio e sono fissata con l’igiene. Insomma, non andremmo d’accordo.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...