Bulle

Ciao a tutti,
Buongiorno!

Oggi per gli articoli nei quali vorrei parlarvi di bullismo,vi propongo la testimonianza di una mia collega di blog accanto,la dolce Penny.

Vi ricordo che per contribuire a questo progetto potete semplicemente condividere questo articolo,o mandarmi una vostra testimonianza.

Per scrivermi (anche anonimamente) trovate tutte le informazioni nella sezione Contatti del blog.

Vi lascio alla storia di Penny…

Ilmondodelleparole

Non ne ho mai parlato davvero con nessuno. È una cosa che ricordo, ogni anno in maniera diversa, forse più lieve, come se pian piano uscisse da me, la ricordo come un periodo di tre anni di scuola: il periodo delle medie. Quando siamo tutti vulnerabili e fragili, ma io forse lo ero di più. Timida, impacciata, lontana da tutto, fin troppo protetta dalla realtà del mondo di allora. Non lo racconto mai, ma è stata una guerra. Mi sono trovata da sola in un oceano in movimento, senza sapere da che parte stare, in che direzione andare, io che ero disposta ad ascoltare tutti, ma nessuno aveva voglia di chiedere niente a me. Dopo il primo anno, quella che credevo amica è cambiata, mi ha voltato le spalle, mi ha rifiutata come fossi immondizia. Ero un oggetto della classe, come lo erano i banchi e le sedie. Cercavo allora…

View original post 961 altre parole

14 risposte a "Bulle"

  1. Leggo per la prima volta l’articolo di Penny (ci siamo trovati durante la quarantena), e non posso fare a meno di stringerla forte, con tutto l’affetto.
    Ti ho scritto su Instagram, Valentina, ma rinnovo qui il pensiero che bisogna sconfiggere questa gente con la loro attuale arma più potente, i social.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao e benvenuto sul mio blog!
      Io ho vissuto cose simili a quelle che ha vissuto Penny ma amplificate,molto,abbastanza direi,se cerchi qui nel blog c’è anche la mia storia.
      Io l’abbraccerei fortissimo a Penny,proprio perché abbiamo vissuto queste cose anche nello stesso periodo,la terribile preadolescenza,e poi perché in generale è una ragazza dolce ♥️

      Mando un abbraccio virtuale anche a te,che in questi giorni ne abbiamo tutti bisogno 🙏

      Piace a 1 persona

  2. Questa fase penso l’abbiano passata un po’ tutti, o su noi stessi oppure sarà capitato a qualche nostro caro amico o cara amica. Per esperienza personale posso dire che non è facile parlarne, se non con chi hai un rapporto profondo e molto diretto. Parlarne ti fa aprire debole, ma poi da un senso di liberazione e crescita, come se la semplice parola che prima ti uccideva, dopo ti aiuta ad uccidere il tuo carnefice, ribaltare la situazione. La cattiveria delle persone è nascosta in ognuno di noi ma certe persone sono veramente abituate nel quotidiano a far del male con le sole parole.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao.
      Io personalmente penso che non tutti siano stati bullizzati nella loro vita,conosco persone che sono semplicemente state bulle,che sono state cattive,ma nessuno lo è stato con loro.
      E poi,sinceramente,io sono straconvinta che parlarne sia una delle poche armi che abbiamo per sconfiggere questa maledetta piaga ma devo ammettere che per esempio nel mio caso non è servito a molto come dici tu.
      Ero debole prima,lo sono stata dopo.
      Le parole che erano lame sono rimaste tali nella mia mente…ma io penso di essere un po un caso a parte!

      Spero che la maggior parte dei ragazzi che sono vittime di bullismo ne possano uscire prima che sia troppo tardi!

      Piace a 1 persona

      1. Ciao Valentina, io mi ricordo quando avevo qualche screzio avevo come reazione difensiva una arma molto potente: l’indifferenza. Certo non è proprio il l massimo ma per me era una semplice reazione. Poi fare le cose senza subire l’influenza altrui, di chi ci circonda. A parole sembra facile lo so.

        Piace a 1 persona

      2. Si tratta anche di carattere forse,io non ero fatta per reagire con l’indifferenza….io ero fatta per starci male.
        Forse ero debole già prima,tutto qua.

        Piace a 1 persona

  3. Ciao, e successo anche a me, purtroppo i bambini/ ragazzi non capiscono la violenza psicologica che poi una persona si porta dietro… Il brutto è che questa esperienza ( chiamiamola così) cambia in peggio quelle persone che prima erano delle meraviglie. Bisogna insegnare ai ragazzi ad essere sempre superiori e non farsi abbattere da niente e nessuno

    Piace a 1 persona

    1. Ciao,ti mando un abbraccio!
      Se vuoi raccontarmi la tua storia magari mandami una mail (la trovi nella sezione contatti) o scrivere un articolo per la settimana che dedicheremo al cyberbullismo,ora non so se anche cyberbullismo hai subito….leggi l’articolo successivo a questo e fammi sapere 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...