Ricordi dell’estate dei miei 22 anni🍉

La canzone di quest’estate?
Non so.
Ne ho ascoltate tante nuove,e altrettante vecchie.

Direi che se la combattono la old ‘’Glamodrama’’ dei Verdena e la scoperta ‘’Broken Machine’’ dei Nothing But Thieves.

A fare da colonna sonora a questa estate 2020 però,è stata questa canzone…

L’estate è quasi finita ed inizio a tirare le somme.
Brutte,sono molto brutte queste somme.
Non arrivano nemmeno a pareggiare il rendiconto.
L’azienda fallirà se continua cosi.
Speriamo che Settembre porti maggiore produttività.

Come ho passato l’estate?
Con un umore costantemente cangiante confuso.
A fare cose che non avrei voluto fare.
A fare cose bellissime.
A fare la pazza.

Ho passato gran parte delle mie mattine con mio padre.
Ho trasformato la macchina di papà in uno studio per scrivere e dove cantare a squarciagola (cosa che sto facendo anche ora).
Nonostante sia un attività da vera psicopatica,mi è piaciuto molto stare qui in questo modo.
Fanculo quello che si dovrebbe fare,e come si dovrebbe vivere,io faccio quello che mi pare.

Sono uscita spesso,con Stefania e Mario.
Abbiamo visto anche Gabriele ogni tanto,pare che andrà via e la cosa mi dispiace.

Papà mi ha portata qualche volta al mare,sono stata in Basilicata una giornata,e ho fatto anche un gita a Castellana Grotte.

C’è stato il mio compleanno,ho avuto dei bei regali.
Molte tartarughe,in versione tazza,in versione quadro e in versione legno.
Un Bobby gigante (l’ho chiamato io cosi) da parte di Mario,e le brush pen che bramavo da anni.
E mio padre finalmente mi ha fatto una Postepay,cosi posso gestire il mio poco e incostante denaro ed usarlo per comprare online se voglio.
Io super orgogliosa della mia torta di compleanno per la prima volta in 22 anni.
Perchè? Perchè l’ho proggettata io insieme al pasticciere,ed è venuta al top,come la desideravo.
Che soddisfazione,e che golosità!

la mia fierissima torta!

La cosa più bella successa quest’estate è che hanno messo il condizionatore nella mia stanza.
Infatti questa è la prima estate che ricordo della mia vita nella quale ho dormito bene.
Sono stata tranquilla e rilassata nel fresco.

Anzi,la cosa più bella è stata scoprire Stranger Things.
Non posso,non potevo vivere in quell’oscurità.
Mi chiedo come ho potuto vivere senza conoscere questa serie.
La mia vita è cambiata dopo averla vista.
È diventata la serie più bella che io abbia mai visto nella mia vita (non ne ho viste tantissime ma…!).

Ho visto parecchi film e serie tv che aspettavo di vedere da anni.
Forse forse anche il cinema potrebbe diventare una mia passione.

Ho meditato spesso,ho passato del buon tempo con mia nipote e con le tartarughe.
Ho bevuto un pò di caffè,seduta alla scrivania,mentre le turte facevano la loro colazione.
Ho mangiato una quantità industriale di gallette di riso e di mais,sono in pratica diventata vegana. Assurdo ma ho trovato le degne sostitute delle malevole patatine in busta.
Ho scattato molte foto quest’estate,ed ho imparato cose che non sapevo riguardo la tecnica fotografica,sono contenta di ciò.
Non ho rispettato molto la mia Summer Bucket List,ma ci ho provato,quindi sono contenta cosi.
Sicuramente ho rispettato il punto relax e meditazione.
Sono contenta di aver iniziato seriamente a meditare,vedo che mi aiuta molto a combattere l’ansia.
Ma sto ancora imparando e testando,magari un giorno ve ne parlerò meglio.


un meraviglioso cespuglio a Castellana Grotte

Ho avuto il raffreddore,dovevo abituarmi al condizionatore.

La mia relazione sentimentale è stata fatta a pezzi,poi si è rincollata male,ma vabbè…

La cosa più brutta successa quest’estate è stato l’allagamento in casa.
Ritrovarmi sotto la tempesta di grandine è stata un’esperienza che non dimenticherò facilmente,infatti adesso veder piovere mi fa salire molta ansia.
Ma il lato positivo di ciò è che finalmente mio padre si è deciso a portarci via da questa casa di merda.
Non vedo l’ora di avere una stanza con vista ed energie positive.

In conclusione,non ho passato l’estate che avrei voluto.
Non ho passato una bella estate.
Non ho passato un estate orribile.
È stato tutto una via di mezzo.

Spero che la prossima estate sia migliore,anche perchè dovrebbe essere l’estate della mia maturità.
Spero lo sia.

14 risposte a "Ricordi dell’estate dei miei 22 anni🍉"

      1. Ecco!
        Invece che ”Andra tutto bene”, ”Andrà meglio”.
        Questo si che mi piace come motto,è più realistico. Non mi sono piaciute le persone che promettevano libertà e felicità dopo quel tot di mesi in casa…una pandemia non fa ciò che vogliamo noi,è assolutamente oltre le nostre capacità di controllo.
        Vedo che questi esseri umani pensano di poter controllare tutto e tutti,come non riusciranno a fare con la scuola (dato che molti insegnanti già si stanno rifiutando di fare il tampone) ne col coronavirus in persona.
        Bisogna avere pazienza,attendere,e per non far andare il mondo allo sfacelo trovare alternativi metodi per andare avanti (come per la scuola le lezioni a distanza…).

        Tu che ne pensi da mamma? Manderai tranquillamente i tuoi figli a scuola?

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...