Pubblicato in: Amore e Amicizia

2 anni di Relazione: Facciamo il punto ❣

Il 9 Marzo io e Rio abbiamo tagliato il traguardo dei nostri primi due anni insieme.

Ho lasciato che passasse il brutto periodo,e un pò di tempo che solidificasse i due anni,ed eccomi qui.

Ho deciso di festeggiare questo anniversario portando un pò me e Mario sul blog.

Mario non veniva da queste parti da un bel pò,almeno da quando gli feci la prima intervista (che trovi qui!).

E poi ricordo che ad Ottobre scorso per la Giornata Mondiale della Salute Mentale l’ho intervistato nel podcast del blog (cosa che puoi ascoltare qui 🎧).

Oggi torna qui con me,per una simil intervista di coppia.

Ho pensato a delle domande per capire in questi anni cosa abbiamo fatto assieme io e quel tizio,e per capire dove siamo arrivati.

Cosa ho capito?😏 Ehhh!

Leggete e traete le vostre conclusioni lasciandomele in un commento ✍


 

 

2 ANNI DI RELAZIONE D’AMORE

Legenda: M=Risposta di Mario  V=Risposta di Valentina

 

Come immaginavi sarebbe stata la tua relazione dopo due anni?

M: Sapevo che se saremmo rimasti insieme almeno due anni poi non mi sarei più staccato da lei.

V: Non credevo sarebbe ancora stata…viva! Anzi,dentro di me mi chiedevo «perchè mai in due anni dovremmo lasciarci?» e mi sovvenivano sempre motivi esterni. Dato che per molte ragioni siamo stati rinchiusi in casa e in noi stessi,non ci siamo lasciati.

Da soli funzioniamo bene,siamo una macchina con tutti i pezzi che le servono.

 

Come si è evoluta invece?

M: Come speravo,mi sono affezionato troppo.

V: Si è evoluta in un affetto sempre più profondo e radicato per me,che non perderà mai queste radici. Potrà più facilmente perdere qualche fiore per colpa sua o anche per colpa mia,ma non spariremo dalla vita l’uno dell’altro.

 

Che percorso pensavi di intraprendere quando hai intrapreso questa relazione?

M: Speravo qualsiasi cosa:di far tutto con lei,tranne andare al cesso.

V: Sicuramente non pensavo che avremmo aperto un nostro brand e avremmo sfondato (lo sognavo,anzi,lo sogno ancora).

Speravo col tempo di riuscire ad aprirmi con Mario come avrei voluto aprirmi con una persona al mondo.

Speravo che lui mi avrebbe conosciuta meglio di me stessa un giorno.

Non so se è cosi,ma abbiamo fatto una lunga strada verso quel mio vecchio pensiero.

Perchè adesso Mario è capace di dirmi se ho mal di testa,sintomo di profonda conoscenza di me.

 

Ed invece,in realtà,che tipo di percorso sono stati questi anni?

M: Guarda,non so spiegarti che percorso è stato,però bellissimo. Ci siamo goduti abbastanza,oh almeno io Valentina me la sono goduta fino alla fine.

V: Come dicevo,in realtà Rio mi conosce molto bene. Tanto da capire solamente guardandomi se non sto bene. Questo sicuramente non mi aspettavo che sarebbe stato realtà dopo solo due anni. Chissà cosa mi aspettano i prossimi anni allora.

 

Cosa non sopporti più del tuo partner dopo 2 anni?

M: La pazzia. Il fatto che certe volte le viene sempre il mal di testa. Quando sta male in generale e non ci vediamo. Insomma,non sopporto quando non stiamo insieme.

V: Non sopporto più niente di Mario,ma lo amo perciò mi sembra normale sopportare i suoi difetti. Infondo tutti ne abbiamo,io per prima.

Se l’avessi lasciato perchè è estremamente testardo sarei stata anche un pò ipocrita in quanto sapevo già che lo era e in più lo sono anche io. Ho imparato a vivere con i suoi difetti,a conoscerlo e quindi sapere come aggirarli. 

Non so se nelle altre coppie fanno cosi,io mi sono ingegnata cosi.

 

Cosa hai scoperto di sorprendente del tuo partner?

M: Boh. Il suo modo di amare.

V: Ho scoperto che sotto quella pesante coltre di egocentrismo e narcisismo c’è un animo attento a me. Che ogni tanto mi sorprende con affermazioni dolci che non ci si aspetta da un tipo come lui. E forse,ho scoperto che è più paziente di quel che mi vuol far credere!

 

Perchè hai scelto il tuo partner?

M: Perchè l’ho scelta? Perchè quasi dal primo momento ho detto: «No,questa deve essere mia».

In quel momento lei stava piangendo. Quindi l’ho scelta prima di tutto nella sua estrema fragilità.

V: L’ho scelto perchè si è mostrato interessato a passare ogni suo istante con me,ed io avevo bisogno di colmare tutto il mio tempo. Ho scoperto subito che l’amore –almeno il suo– non colma solo il tempo ma anche le ferite,i vuoti e le incertezze.

L’ho scelto pensando fosse un semplice gioiello da sfoggiare ed invece mi sono ritrovata tra le mani un delicatissimo e preziosissimo diamante.

Mi vergogno di essere stata su un primo momento superficiale,ma credo che se non avessi trovato del bello in Rio non sarebbe andata mai cosi tanto avanti con lui. La mia voglia di passare il tempo non era cosi grande come quella di trovare il vero amore. Sono stata fortunata. Molto.

 

Sei ancora d’accordo con le motivazioni che ti hanno spinto a sceglierlo, oppure le cose sono cambiate?

M: No,le cose non sono cambiate.

V: Avrei preferito sceglierlo in modo più romantico ma la mia testa era quella allora.

Ero piccola e piena di mancanze dovute ad un età non vissuta. Con lui ho vissuto tutto quel che mi mancava ed ora sto vivendo quel che nessuno mai vivrà.

In generale,però,all’inizio ero molto attratta dalla sua bontà e generosità,caratteristiche di Mario che adesso mal sopporto.

Il suo essere troppo buono fa si che la gente gli metta i piedi in testa,e per quanto mi piaccia sentirmi utile e sfogare la mia rabbia nel difenderlo,vorrei fosse più simile a me da questo punto di vista.

La sua generosità nei miei confronti,invece,mi mette ogni giorno più a disagio. Per me è tutta questione di una lotta per il potere,che voglio avere io. Perciò il suo continuo mostrarmi che ha soldi facendomi regali mi fa sentire sconfitta.

Però,infondo,sono ancora contenta di essermi innamorata di un uomo simile a mio padre.

 

Qual’è il ricordo più bello che hai di questi 2 anni di relazione?

M: La nostra prima volta.

E la nostra prima vacanza insieme,durante la quale mi sembrava che dormissimo in una casa tutta nostra.

V: Molti momenti insulsi mi sono rimasti in mente come piccole stelle.

Come quelle volte che pensiamo la stessa cosa,ci guardiamo e ci mettiamo a ridere.

Come quelle infinite volte in cui non mi da ragione e poi scopre che avevo ragione io e ammette la sconfitta ridacchiando.

Ma il ricordo più bello credo sia quando gli ho proposto di essere il mio fidanzato (ne ho scritto un articolo a riguardo se vi interessa farvi due risate😁).

Quello è stato un momento catartico per la mia vita,e il suo si per me è l’inizio e la fine di tutto.

La fine della fase precedente della mia vita e l’inizio di noi.

Vorrei potergli proporre una cosa grossa come quella ogni santo giorno. Mi diverte troppo fare la romanticona.

 

Il ricordo più brutto,invece,che vorresti cancellare?

V: Vorrei cancellare i fottutissimi scherzi che mi fa durante i quali io cado come una pera cotta davanti alle sue parole e mi sento distrutta.

 

Avresti voluto fare di più?

M: Avrei voluto amare di più,non so neanche come avrei potuto farlo ma avrei voluto. Dovremmo amare tutti il più che possiamo.

V: Avrei voluto fare molto ma molto di più,ma mi rendo conto che per essere una ragazzina la quale sono sto facendo già abbastanza.

Se riuscirò a crescere come desidero potrei fare di più per lui e con lui,ma so che non sarò mai soddisfatta.

 

Senti mai di aver sprecato inutilmente troppe energie per l’altro?

M: No.

V: A volte ho paura di star sprecando le ore,le energie e l’amore,nei confronti di una persona che un giorno mi lascerà sola e ferita.

Ma immagino siano solo paranoie mie perchè se ci rifletto su non trovo una motivazione razionale per la quale dovrei star sprecando energie per lui.

 

Come hai vissuto i momenti difficili dell’altro?

M: Sicuramente mi sono sentito coinvolto e non so che fare per aiutarla. Spero di non vivere momenti difficili nell’ambito del rapporto coniugale (perchè un giorno vorremmo sposarci).

V: Da quando lo conosco Mario ha dovuto affrontare orrende sfide che la vita gli ha messo davanti. Molte volte penso di portare sfiga e vorrei lasciarlo per non portare nella sua vita altre sfortune. Ma quando torno razionale faccio tutto quel che è nelle mie possibilità per aiutarlo. Mario ha la sclerosi multipla,io sono la sua stampella. Mario è bipolare,come anche io,è un continuo vivere col periodo no dell’altro mentre tu sei euforico. Un casino,divertente però.        I suoi momenti difficili sono i miei,i suoi dolori trafiggono prima il mio cuore del suo.

 

Pensi che la vostra relazione si sia solidificata o che qualcosa si sia sgretolato?

M: Si è solidificata abbastanza. No,da parte mia non sento che si sia sgretolato nulla.

V: Allora,credo che in generale ci siamo solidificati come una statua. Abbiamo imparato ad avere a che fare con l’altro e ad accettarlo. Forse abbiamo perso qualche pezzo per strada,ma credo che se si sono persi erano inutili.

 

Il tuo partner ti piace ancora?

M: Eh,veramente più di prima.

V:Mario mi piace come il primo giorno in cui Antonio me lo descrisse dicendo “È arrivato uno che quando cammina fa rumore di catene,ha i capelli lunghi,una specie di cresta,e tanti piercing e tatuaggi”. In quel momento pensai che Dio mi avesse fatto un miracolo e mi avesse portato al Centro Diurno un metallaro o un rockettaro. Quando lo vidi pensai che non avrei mai lasciato che un tipo cosi attraente potesse scapparmi. Poi scoprii che era un Punk. In qualche modo doveva essere mio,anche se solo come amico.

Eravamo destinati ad essere ritratti l’uno accanto all’altra in foto.

Una cosa sola vorrei; riprovare l’emozione che provai in quei primi giorni in cui attendevo di conoscevo. Mario è stata l’unica aspettativa che non mi è stata delusa in vita mia. Merito anche del mio amico Antonio che descriveva bene quel che vedeva. Ma cazzo,è merito di Mario che è davvero un diamante 💎

 

Tu e il tuo partner vi confrontate o preferite tenere per voi i vostri problemi?

M: No,ci confrontiamo.

V: Se non mi confrontassi con Mario sarei morta. Lui è tutto per me; prima di tutto il mio migliore amico! Poi è il mio fidanzato,il fratellone che ho sempre,un pò anche mamma e papà,ed anche psicologa. E pure infermiere. Non pensate che visto che ha la sm non mi possa aiutare,lui è il miglior infermiere che possiedo dopo mia madre 😉

 

Quando stai male chi è la prima persona a cui pensi? Chi è quella che tendendoti la mano pensi che possa salvarti?

M: Quando sto male la prima persona a cui penso è Valentina. O Valentina o mia madre possono salvarmi.

V: Mario. Solo lui può salvarmi da me stessa ricordandomi chi sono. È anche capace di salvarmi quando sto male fisicamente. A volte penso abbia della magia dentro di se,altre volte penso semplicemente che senza di lui sarei persa perchè mi ha costruito la più bella e forte bolla contro il mondo esterno. Niente può più farmi male da quando ho lui.

 

Il tuo futuro lo immagini con il tuo partner o da solo?

M: Assolutamente,spero che ci sia sempre la mia partner con me.

V: Sarò franca; il mio futuro lo immagino sposata con Mario. Punto.

 

Come immagini il vostro futuro?

M: Insieme.

V: Insieme. Nella nostra mini casa. Con le turte,un paio di gattini e tanto amore. Immagino che andremmo avanti a stento,ma probabilmente mia madre mi porterebbe ogni giorno un bel pranzo cucinato da lei e saremmo due cretini innamorati e uniti. E che cazzo.

 

Sei contento del vostro presente? Cosa vorresti migliorare?

M: Si,sono abbastanza contento del nostro presente. Non mi posso lamentare.

Non si può migliorare quel che vorrei migliorare.

V: Vorrei che imparasse a trovare un compromesso. In questo momento più che mai. Poi può tornare a fare il testardo a merda.

 

Se il tuo partner sviluppa un’abitudine negativa,tu che fai?

M: Le faccio le paranoie,più di quello non posso fare. Faccia quello che vuole.

V: Dipende da quale abitudine è. Se nuoce anche me,o il nostro rapporto,cerco di fargli capire la negatività di ciò. Ma se è una cosa sua,non posso fare molto se non fargli notare ciò che la scienza e la medicina dice a riguardo…

 

Come litigate voi?

M&V: Noi litighiamo sempre –quando litighiamo– in maniera comunicativa e mai violenta.

Quasi sempre Valentina tende a colpire i punti bassi di Mario,e se invece è Mario ad avere la posizione aggressiva sarà il momento in cui ricorderà a Valentina delle sue insicurezze.

Alla fine,dopo aver litigato,molto spesso scoppiamo a ridere come due vecchietti 😁

 

Chi dei due è il più….

…Pratico

M: Valentina. Io mi perdo in un bicchier d’acqua.

 

…Estroverso

V: Penso Mario.

 

…Preciso

M: Io se devo fare una cosa o la faccio precisa o non la faccio proprio.

V: Io sono Miss Perfettina che fa tutto sbagliato.

 

…Ansioso

M: Valentina!

 

…Altruista

V: Mario. Più che altro direi che è generoso,ma anche altruista.

 

…Espressivo

V: Mario dice di essere lui il più espressivo ma è palese che lo sono io.

 

…Coraggioso

M: Forse Valentina.

V: Sicuramente io. Al limite dell’incoscienza.

 

…Emotivo

M: Forse io sai…

V: Siamo due piagnoni.

 

…Curioso

M: Io. Assolutamente. Io sono curioso come un gatto.

V: Mario non vuole ammettere il mio alto grado di curiosità,ma è cosi,sono curiosa anche io.

 

…Ordinato

M: Io assolutamente no. Sono quasi un accumulatore compulsivo.

V: Ovviamente io.

 


Abbiamo un messaggio per i Male del futuro;

UFFA.


 

 

Annuncino:

Oggi ufficializziamo i Male.

Mi piace dare nomignoli e acronimi alle cose.  Valentina e Mario era difficile da unire.

Vale + Rio? Macchè!!!

Ma + Le? All’inizio pensavo fosse eccessivo ma poi ho capito che se il signore ci ha messi insieme è perchè noi due insieme siamo i Male.

Il male del mondo è racchiuso in noi,lo custodiamo cercando di non implodere.

 

Autore:

Blogger e studentessa. Iper appassionata di millemila cose. Donna dall'umore super instabile.

9 pensieri riguardo “2 anni di Relazione: Facciamo il punto ❣

  1. Ma belli che siete….
    Amatevi.
    Siate Forti
    Siate Coraggiosi.
    Vi voglio bene anche se da lontano è bellissimo per me vedervi “crescere”.
    Un grande abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...