Pubblicato in: Crescita Personale, Salute Mentale

World Creativity Day 2022

Oggi è la Giornata Mondiale della Creatività e dell’Innovazione, riconosciuta e celebrata dal 2017, il 21 aprile di ogni anno.
Perchè la creatività e la cultura sono gli elementi indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030 per la progettazione di un mondo migliore.

Il 21 aprile pertanto si presta come occasione di confronto su temi che considerano l’empowerment femminile in ambito tecnologico e innovativo, laddove l’innovazione include anche quella economico-sociale dell’industria creativa.

La Creatività è una cosa importantissima per la vita di ognuno di noi.
È legata a noi sin dall’infanzia ed è quella base che spesso ci porta a trovare il nostro posto nel mondo,la nostra passione interiore o un hobby che ci porteremo dietro per sempre.


Creatività come Cura

La Creatività è un forte strumento terapeutico.
A chi soffre di disturbi psichiatrici e/o psicologici uno dei primi strumenti che viene offerto è un laboratorio creativo (canto,attività artigianali e artistiche etc…).

Oggi festeggiamo la Giornata della Creatività per noi e per tutti coloro che sono stati salvati da essa.


Alcuni salvataggi

Valentina è una grande appassionata di scrittura.
Nei suoi anni di profonda depressione passava intere notti a scrivere,e forse questo l’ha salvata dalla maggior parte dei suoi pensieri intrusivi.
Giorno dopo giorno,anno dopo anno,scopre sempre più il potere che ha per la sua anima la scrittura.
Unico metodo per rendere palpabile e «reale» la sua vita,i suoi pensieri e le sue emozioni.

Mario anni fa passava giornate intere a lavorare il legno. Con il mini trapano lui incideva quadretti di legno facendone piccole opere d’arte. Nonostante egli abbia avuto molte passioni creative, a partire dal rendere se stesso un oggetto d’arte creativa (quando si conciava da punk), se gli chiedete quale hobby creativo l’abbia aiutato nei suoi periodi difficili lui vi parlerà del legno.

Se glielo chiedete forse non vi dirà che il teatro l’ha salvata.
Ma se la chiamavano ‘’Anna Magnani’’ un motivo c’era.
Nia ha un modo di esprimere le sue emozioni molto plateale, è estremamente sanguigna nelle sue reazioni.
Non c’è niente come il teatro che la rappresenti e la aiuti ad essere se stessa.
A sfogarsi e immettere le sue energie in modo positivo.

Oltre a noi tre,ne abbiamo conosciute di persone che sono state palesemente salvate o ancorate da passioni creative.

Vi riportiamo quindi, altri esempi, con nomi di fantasia per rispettare la loro privacy.

Il Gigante Buono era cosi,alto e buono.
Ma anche psicologicamente pieno di turbe come tutti noi.
Gli piaceva giocare a burraco e parlare con tutti noi.
Un giorno abbiamo scoperto la sua passione per la poesia.
Pare che a casa abbia quaderni pieni di poesie conservati nell’armadio.
Qualche primavera fà ne scrisse una che mi regalò,e che nella sua semplicità ho sempre trovato geniale.

Dell’ Angelo abbiamo saputo sin dal primo momento della sua vena creativa,che per lui era tutto.
Fonte di sfogo ma anche di delusione dovuta al maledetto perfezionismo.
Lui scriveva e cantava rap.
Il suo biglietto da visita,se lo conosci sicuramente sai di questa sua passione come sai che Valentina ama scrivere.
L’abbiamo visto con i nostri occhi attraversare momenti di merda e concentrarsi sulla musica,su nuovi testi che esprimessero quel che stava provando.
La musica è la sua vita e allo stesso tempo il suo sogno.

Conoscevamo un altro Gigante,chiamiamolo Giovane.
Il Giovane Gigante era un fotografo.
Era la sua passione, agli eventi si portava la reflex e si muoveva in tutti gli angoli per provare e riprovare alla ricerca della perfezione.
Appena si accennava al mondo della fotografia e del videomaking gli si illuminavano gli occhi.
Quello è stato il punto di incontro che l’ha fatto diventare davvero amico di Valentina.
Nella fotografia ci metteva tutta la sua sensibilità e leggerezza.
Nonostante Gigante,quel ragazzo aveva un animo davvero pacifico e introverso.
Attraverso le sue fotografie,figlie di tutto il suo mondo interiore,potevi affacciarti con quell’universo in espansione del quale altrimenti non avresti mai avuto notizia.

A lei volevamo molto bene,ma eravamo tutti concordi dall’essere estasiati in maniera perenne dalla sua voce.
La chiameremo Whitney,non a caso.
Un giorno ci raccontò di come aveva scoperto questo talento,questa passione e questo modo stupendo di sfogare le emozioni.
Al karaoke,cosi per caso. E poi fu inserita nel laboratorio di canto.
Alle serate al karaoke,lì dove ci siamo conosciuti tutti,valeva la pena restare solo per vedere e sentire cantare Whitney.
Valentina che ha sempre amato cantare si prostrava ai piedi di quella voce meravigliosa e si godeva l’emozione che trasmetteva nel suo cuore.
Non l’aveva mai saputo Whitney,ma la creatività la attendeva per salvarla da una vita piatta e regalargli la gioia che meritava.

Come ultima testimonianza (non di certo per importanza!) vi parleremo di Letizia,unic’altra che possiamo nominare oltre a noi tre.
Lety ha un blog qui su WordPress,è una scrittrice e amica di Valentina.
Vi portiamo il suo profilo,davvero interessante per l’argomento ‘’Creatività come Cura’’.

Letizia è sempre stata prorompente nella sua passione per la scrittura.
Ma da alcuni anni ha iniziato a sviluppare una grande passione per la fotografia,nonchè per l’organizzazione e decorazione di eventi.
Lei non soffre di alcun disturbo psichico conclamato,infatti è l’unico caso che vi portiamo oggi a testimonianza di un disturbo fisico.
Lei soffre di sclerosi multipla, malattia del sistema nervoso che provoca vari sintomi e disturbi (ma se non la conoscete molto male perchè ve ne abbiamo già parlato dato che ne soffre anche il nostro Mario).
Lety ci ha detto che nonostante la sua vita col progredire della sclerosi sia diventata sempre più difficile e alcune attività le siano proibitive, lei ha trovato altre sfaccettature della sua passione per la creatività.
Più facili da costruire e portare avanti, per continuare ad esprimersi oltre le difficoltà.

Grazie per aver letto quest’articolo! Se ti va lasciaci un commento raccontando la tua passione creativa ❤

Autore:

Blogger e studentessa. Iper appassionata di millemila cose. Donna dall'umore super instabile.

6 pensieri riguardo “World Creativity Day 2022

  1. Per mia personale esperienza, noto che la creatività va scemando con il progredire dell’età, probabilmente perché si ha meno tempo da dedicare a ciò che ci piace o ci fa stare bene. Io sin da piccola amavo scrivere, credo sia la mia unica passione più costante, anche se negli ultimi anni faccio fatica a metterla in pratica.

  2. Buonasera, mi chiamo Valeria e ho da sempre la passione per la lettura e per la scrittura in modo particolare. Mi piace anche fare fotografie artistiche, camminare all’aria aperta, sulla spiaggia, in città. Comunicare con le persone, amo la vita nelle sue varie sfaccettature.
    Un caro saluto 👋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...