Eros

Appena mi si è avvicinato ho sentito il suo profumo da Andrea Sperelli.

Il suo viso accattivante,il suo naso minuscolo e schiacciato,i suoi occhioni verde smeraldo.

L’ho sentito subito che aveva un’anima D’Annunziana,adepto ai piaceri e all’arte della seduzione.

Nonostante il mio fiuto mi avesse fatta stare allerta non sono riuscita a non cadere vittima anche io del suo fascino incontestabile.

Continue reading “Eros”

Annunci

Corteccia (nell’Up-Nea)

Non so da dove cominciare.
E di solito quando non so da dove iniziare è bene iniziare dalla musica.

Continue reading “Corteccia (nell’Up-Nea)”

Book Tag Parole Intraducibili

Miei affezionati,fedeli,prodi e agguerriti ascoltatori…

…cioè,volevo dire…lettori.

Insomma,sto cercando di salutarvi con al mio solito modo impacciato e tragicomico di pormi alla vita,cari lettori di A Place for my Head.

Sono Valentina,come sempre.

Ed oggi vi propongo un Tag Letterario molto bello,ideato dalla mia amica e collega di Dieci piccoli indiani da volpedo.

Questo Tag è nuovo,mai visto prima,quindi cercate il tempo e impegnatevi a parteciparvi.

Continue reading “Book Tag Parole Intraducibili”

La meccanica del mio cuore

Sono un inganno umano che aspira a diventare un uomo senza inganni.

                                   –La meccanica del cuore,Mathias Malzieu

Questo è ciò a cui aspiro anche io.
Diventare una donna senza inganni.
Invece continuo,involontariamente,a sentirmi un inganno umano.
Come Little Jack,che ha un orologio nel petto,sono un inganno anche io.

Continue reading “La meccanica del mio cuore”

 

 

Queste sono le cose belle che ho fatto,visto,letto,ascoltato,nel 2018.

Un altro anno va via,ma i suoi ricordi restano,questi più di altri.

 

 


 

Capitolo: Cose troppo belle ma fortunatamente vere

 

Alex Turner che parla al telefono in una posa ultra oscena

 

Alex col giubbotto ”Turner”

 

Alex

 

 

Turner anni 70′ in bianco
Turner anni 70′ in bianco

 


 

Leggere questo libro ambientato nella mia terra, conoscerne l’autore e conservarne anche la dedica

 

Primo Maggio,Lacuna Coil

 

 

 

 


 

 

Capitolo: Libri

 

Divorare il cielo,Paolo Giordano

 

 

Diari,Sylvia Plath

 

 

La campana di vetro,Sylvia Plath

 

 

 


 

 

Capitolo: Musica

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 


 

Capitolo: Vita di quasi tutti i giorni

 

Il chiostro del centro

 

Il tempo estivo passato al centro diurno

 

Il primo compleanno di mia nipote al quale ho preso parte

 

Le Tavole Palatine a Metaponto

 

 

Le tartarughe dell’Oasi del WWF di Policoro

 

L’esame. Un trionfo inaspettato.

 

Quella calda giornata a Bari

 

 

 

 

 

 

Loro,le turte. Sempre

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*Tutte le immagini di Alex Turner sono screen dal videoclip di ”Tranquility Base Hotel & Casino”

Valentina vs Babbo Natale

Caro Babbo Natale

Vale vs Babbo Natale (2)
L’idea di questa letterina mi è venuta per colpa di un giornale che mi ha dato l’imput

 


Vale vs Babbo Natale (3)

Ciao,non ti scrivo da un pò,scusami.
Pensavo che stavo crescendo e che scrivere a te diventava imbarazzante e penoso.
Ma non credo più sia cosi,in realtà non so più cosa credo.

Babbo,tu sei felice?
Se lo sei,sono contenta per te,meriti di essere felcie perchè sei tanto buono.
Complimenti per tutto!

Se non sei felice ti consiglio di non rivolgeti a medici o prendere psicofarmaci,non servono a un cazzo,se sei triste ti consiglio di uscire dalla casetta di marzapane e andare nel gelo della Lapponia,cosi hai risolto tutto!
Indolore,sicuro e vecole!

Ma spero non vorrai lasciarci,sarebbe molto triste.

Ah,comunque io per Natale desidererei…niente,il niente mi basta per vivere la mia maledizione eterna.
Ci si vede all’Inferno,sporco pervertito obeso.

 

Vαłɇnŧɨnα

 

 


 

vale-vs-babbo-natale-1.jpg
Altra idea avuta grazie allo stesso giornale

 

I libri che vorrei

Isola di neve,Valentina d’Urbano
Il Corpo,Stephen King
Ariel – Il Colosso,Sylvia Plath
Iliade,Omero
Le Metamorfosi,Ovidio
Lettere al castoro,Jean Paul Sartre e Simone de Beauvoir
Poesie,Saffo                                                                                                                                                                                         La cattiva strada,Sébastien Japrisot