#RebloggingMyself:Halloween

Quest’anno dato che ho creato questa geniale Rubrica,vi ripropongo l’articolo che ho scritto l’anno scorso per Halloween,la mia Festa preferita che non posso ignorare.

 

 

In questo articolo troverete tutte le mie sacre tradizioni hallowiniane ⇓

 

Buon Halloween a tutti,a chi lo festeggia e a chi non lo festeggia!

 

A Ᵽłαȼε føя Mч Ħεαd

Bando alle ciance,ciance alle bande,più tardi vi racconterò l’altro motivo per cui amo Halloween (lo narrerò in un altro articolo perché è una lunghissima storia) ora voglio far sapere al mondo intero come la Tappetta Super Special (modello 1998′) passa la giornata di Halloween.

View original post 976 altre parole

#RebloggingMyself: Aggiornamento Franceschi

Siccome la mia situazione ‘’Franceschi’’ continua e si sta pure a incasinà,ho deciso di scriverne opportunamente un secondo capitolo.

Già che mi trovo a dover pubblicare una puntata della Rubrica #RebloggingMyself ho deciso di allegare questo aggiornamento all’articolo orginale.

Eccovi,miei cari clienti,servito il «Caso Franceschi»,bollente e un pò impiastricciato.

Continua a leggere “#RebloggingMyself: Aggiornamento Franceschi”

#RebloggingMyself: Chez

#Reblogging Myself

Questa puntata del #RebloggingMyself è speciale e inaspettata.
Mi sono resa conto che dovevo.
Perciò vi lascio qui in evidenza gli articoli che nel corso di questi tre anni ho scritto riguardo a lui,riguardo a loro.
Il fulcro dal quale è nato il nome del blog.
Una delle cose più importanti della mia vita e personalità.
I Linkin Park.
E Chez.

Continua a leggere “#RebloggingMyself: Chez”

#RebloggingMyself 1: The reasons why I love him

#Reblogging Myself

 

Eccoci con la prima puntata del #RebloggingMyself.
Qui ci vado giù pesante.
Una volta rilessi questo articolo e finii per piangere.
Penso lo farò di nuovo.
Ma non è un pianto di morte,è un pianto di amore e disperata volontà di afferrarlo…se solo mi tendesse la mano..
Sono passati tre anni.

A Ᵽłαȼε føя Mч Ħεαd

Molte persone mi hanno fatto questa domanda.

Mia sorella,le mie amiche,tutti,anche le mie tartarughe mi hanno chiesto «Perchè ami Francesco che vive a 1.535 chilometri lontano da te e conosci da quattro mesi?».

A me viene sempre da rispondere a tutti «Fatevi i cazzi vostri,sono fatti miei e al massimo suoi,non vostri».

Ma alla fine la domanda mi mette tanto in confusione e difficoltà che rispondo con un sorriso da ebete.

Allora mi sono chiesta «Perchè reagisco cosi?» – «Perchè lo amo?».

Voglio,anzi, pretendo,di rispondere a queste domande subito.

Ora.

Ne ho un bisogno sanguigno.

Come dice Alex Turner nella sua perla Do I Wanna Know?,

IO VOGLIO SAPERE.

Ed ora saprò,spero.

View original post 1.512 altre parole