Amore Devoto vs Amore Non Identificato

Vi voglio mettere a confronto.
Si.
Lo so che potrebbe sembrare una cosa di cattivo gusto e alquanto ingrata da parte mia,ma credo di essere giunta ad una conclusione…
…perciò…
…Meglio condividerla e buttarla fuori dalla mia testa.

Continua a leggere “Amore Devoto vs Amore Non Identificato”

Propositi 2020 per il blog

Ciao lettori,

Oggi vorrei parlarvi un pò dei propositi che ho per il blog per questo nuovo anno che è iniziato da poco.
Sono settimane che ci penso e cerco di organizzarmi.
Vedremo nel corso dei mesi come andranno le cose,se riuscirò a realizzarle e soprattutto se ne sarò soddisfatta.

Continua a leggere “Propositi 2020 per il blog”

Riadattamento post cambiamenti

È iniziato tutto…non lo so dove e quando sia iniziato tutto ciò.
Non ricordo più niente.
Credo sia accaduto tutto nello stesso momento,ed io ricordi prima qualcosa che qualcos’altra in base ha ciò che ha provocato in me.

Continua a leggere “Riadattamento post cambiamenti”

Come guarire più in fretta dagli orecchioni da adulti

All’inizio di questo mese ho vissuto una delle più grandi tragedie in ambito medico riguardo la mia salute fisica.

Uno già è psicopatico,non si aspetta di dover combattere contro grandi mostri come le malattie infettive,invece vengono a trovarti anche quelle,alle porte delle festività.

Ho avuti la parotite. Meglio detta orecchioni.
E conseguentemente,o non,la stomatite.
Anzi,la stomatite ancora non molla a lasciarmi in pace del tutto.
Tralasciamo.

Continua a leggere “Come guarire più in fretta dagli orecchioni da adulti”

Breve storia di Valentina fuori città

La settimana scorsa ho passato qualche giorno a Roma.
Ovviamente voglio scrivere e ricordare tutto.

Questo sarà il primo articolo di una serie dedicata,non a Roma,ma alle riflessioni e pensieri che mi sono saltate nella mente mentre ero lì o durante il viaggio.

Continua a leggere “Breve storia di Valentina fuori città”

Atterrita.

Mario -il mio,il mio amore- è malato.

Gli è stata diagnosticata la sclerosi multipla.

Ora è ricoverato.

 

Sclerosi multipla,per me e per le nostre famiglie,è una parola sconosciuta.

Sembra gigante,più di una montagna. Fa paura. Ti incute paura e ti fa vedere vicina la fine.

Invece,non è cosi.

 

Dovrò capire,dovrò sapere,e ridurre quella parola ad un insetto.

Schiacciarla,e insegnare a Mario a fare lo stesso.

Perchè lui è più forte di tutti noi,e deve farcela.

 

Ho paura e sono confusa,non c’è motivo per nasconderlo.

Ho tanti timori,tanti sensi di colpa,tanti dubbi.

Ma non posso lasciarmi andare. Non posso lasciare lui senza il mio punto di riferimento.

 

Non so questa esperienza cosa mi porterà,ma spero solo di affrontarla e superarla sempre accanto a Mario.

Non voglio perderlo per nessun motivo al mondo.

Lo amo,sempre e per sempre,

Ovunque e comunque.