Lo schifo.

Lo schifo è la pubblicità porno a lato di Youtube o dei siti per i film in streaming.

Lo schifo è sentirsi sempre soli,anche se circondati da un mucchio di persone;è sapere che puoi perdere da un momento all’altro ogni singolo individuo che conosci.

Lo schifo è i film con gli adolescenti fatti da adulti che non sanno niente degli adolescenti e ci ficcano dentro un sacco di «cazzo,merda,troia»,di sesso e di droga perchè pensano che questo faccia giovane. Se i giovani li vedono,quei film lì, gli fanno schifo.

Lo schifo è non cavarci un senso da niente, soprattutto la mattina presto,quando le cose dovrebbero avere un senso per forza o si è finiti.

Lo schifo è perdere. Perdere fa schifo. E si perde sempre.

Leggi altro

Annunci

Time is running out

E se si sapesse quando arriverà la fine?
Cosa si potrebbe fare?
Cercare un modo per evitarla o salvarci la pelle?
Oppure vivere a pieno fino alla fine?

Lo sto facendo.
Sto vivendo fino alla fine con tutto il tempo,la passione,la comprensione e l’affetto che posso mettere in questa storia.
Già perchè questa è una storia.
La nostra storia.
Una storia a tempo determinato.
Mancano sempre meno giorni ed il mio umore oscilla sempre di più.
Spero di arrivare alla fine e…anche oltre.

Leggi altro

The reasons why I love him.

 

Molte persone mi hanno fatto questa domanda.

 

Mia sorella,le mie amiche,tutti,anche le mie tartarughe mi hanno chiesto «Perchè ami Francesco che vive a 1.535 chilometri lontano da te e conosci da quattro mesi?».

 

 

A me viene sempre da rispondere a tutti «Fatevi i cazzi vostri,sono fatti miei e al massimo suoi,non vostri».

Ma alla fine la domanda mi mette tanto in confusione e difficoltà che rispondo con un sorriso da ebete.

Allora mi sono chiesta «Perchè reagisco cosi?» – «Perchè lo amo?».

Voglio,anzi, pretendo,di rispondere a queste domande subito.

Ora.

Ne ho un bisogno sanguigno.

Come dice Alex Turner nella sua perla Do I Wanna Know?,

IO VOGLIO SAPERE.

Ed ora saprò,spero.

 

Leggi altro

You Have Become My Worst Nightmare

 

 

“Vorrei odiarti. Ci provo, ad odiarti. Sarebbe tutto più facile, se ti odiassi.
A volte penso di odiarti con tutto me stesso, poi ti vedo e… mi scoppia il cuore”

(Shadowhunters)

 

 

 

 

Questo più o meno è l’effetto che mi fa colui che non deve essere nominato.

Già,inizio a desiderare ardentemente di odiarlo ma poi le sue parole mi fanno scoppiare il cuore.

Maledetto amore incondizionato!

 

 

 

Stanotte.

Un altro terribile incubo.

Questa volta il protagonista era lui,lui ed io.

Lui,io e il blog precisamente.

 

 

Ho sognato che scopriva il mio blog.

Il mio peggior incubo.

Lo scopriva,leggeva tutti gli articoli e si arrabbiava con me.

Perchè?

Perchè ci sono scritte cose qui che lui ancora non sa,e che a scoprire reagirebbe malissimo.

 

 

Perchè ho fatto questo sogno?

In questi giorni gli ho mandando qualche articolo ogni tanto per fargli leggere di quel periodo della mia vita di cui non voglio più parlare e sul quale ho messo una pietra sopra a Luglio quando ne scrissi qui.

L’altro giorno mi ha fatto una semplice domanda che mi ha spaventata a morte;

«Non saprò mai qual’è il tuo blog vero?»

La mia risposta è stata una risatina isterica che racchiudeva il mio pensiero Povero illuso,povero scemo.

«Certo che non lo saprai mai scemo,è segreto» gli ho scritto e gli ho ricordato che lui è già fortunato a poter leggere dei miei articoli perchè non li ho mai fatti leggere ad anima viva.

Non ha toccato più l’argomento come è solito fare,quando riceve una mia risposta definitiva si arrende e non cerca la verità nascosta sotto i miei NO definitivi.

Un pò sono contenta di questo perchè se avesse voluto sapere perchè non lo può leggere avrei dovuto inventare frottole su come un blog segreto è segreto e neanche lui che è il mio fidanzato lo può leggere e sinceramente…non mi andava di mentirgli.

Da un altro punto di vista però avrei voluto che cercasse di scoprirmi così forse gli avrei rivelato la verità finalmente…anche se infondo non c’è n’è bisogno.

 

 

Che bisogno c’è che lo sappia?

Lo farà soffrire.

Anzi farà soffrire me vederlo andar via dopo che lo scoprirà.

Non deve saperlo,no,non deve saperlo per ora.

 

 

Spero che questo incubo non diventi mai realtà,anche se…

…ormai è diventato lui l’incubo.

 

 

 

 

 

 

E l’altro giorno mi ha chiesto «Mi ami ancora come il primo giorno?» ed io gli ho risposto «Ti amo di più del primo giorno tesoro» ma so che infondo a me stessa gli stavo mentendo.

La sua paura è che io mi stanchi di lui,ma non accadrà questo.

Purtroppo mi sono già stancata di non essere amata,è questo il problema.

 

L’amore unilaterale forse non è molto consigliabile per la salute del mio fegato,già,sento che si sta facendo a polpette.

I Won’t See You Tonight

 

 

 

Mi aveva salutata dicendo che sarebbe andato in Inghilterra a vivere la sua vita e che per me non c’era spazio,o c’è n’era pochissimo.

Benissimo,mi ero detta io determinata a non farmi prendere dalle emozioni e reagire maturamente a questa faccenda.

E sono rimasta determinata fino ad oggi.

 

 

Stavo ascoltando la musica riposando il corpo dal caldo e dalle mille commissioni fatte questa mattina quando ho avuto la bella idea di andare a controllare la mail.

Ma si,non la controlli da tanto…quasi da quando hai iniziato a parlarci su facebook con lui…

Ho fatto login su Yahoo e ho trovato due mail.

La prima mi è saltata agli occhi e mi sono rizzata subito in piedi per lo stupore.

Di chi era?

Steve.

L’ho letta di fretta sospirando,esclamando qualche «Ohh» e storcendo gli occhi a qualche sua frase.

Il contenuto?

Mi sembra che la frase più importante resti ‘’Dici che possiamo tornare a sentirci?’’.

Mi ha spiazzata e colta di sorpresa.

Prima di tutto perchè non pensavo ci fossimo mai detti ‘’addio per sempre’’ ma solo uno strano ‘’arrivederci’’,e poi perchè non avevo mai letto una frase così scritta da quell’uomo.

Cioè,stiamo scherzando?

Steve che mi inizia una frase con ‘’Dici…’’, ma che vuol dire?

Steve che è sempre sicuro e pieno di se e mi mortifica ad ogni parola che scrive per descrivermi ora mi mostra un minimo di rispetto?

 

 

Steve è cambiato.

Da questa mail si capisce a primo impatto.

Non è il solito Steve superbo e certo di ciò che dice a scrivere,ma un essere indifeso che ha visto tutte le sue certezze sgretolarglisi intorno giorno per giorno.

Pare che sta volta si sia deciso a lasciare per sempre la fidanzata visto che l’ha trattato molto ma molto male.

Spero per lui che sia così,perchè il suo perseverare in questa relazione stava diventando piuttosto dannoso e patetico oltretutto.

A lui non ho detto che è diventato patetico,ma gliel’ho datto intendere con frasi che poco lasciano all’interpretazione.

E so benissimo che lui interpreta bene le cose,soprattutto se a scriverle sono io.

E anzi probabile che se le sta leggendo sta preparando qualche insulto da scrivermi.

 

 

Non importa,non mi tiro indietro.

Dovevo essere sincera con lui e fargli capire che errori ha fatto,come lui ha fatto con me infondo.

E se io sono stata una ‘’miserabile balia’’ (già,non lo dimentico questo,non lo dimenticherò mai),allora lui è stato proprio un ‘’miserabile coglione’’.

E non gli ho scritto così per non scendere al suo livello da insulti da asilo guardate,perchè si sarebbe meritato anche di peggio.

Però fato sta che ho sfogato rabbia e insulti verso un altra persona ieri,quindi a Steve è andata bene oggi.

Poi…non lo so.

 

 

 

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

 

 

 

Con il ‘’brutto demente tornatene in manicomio’’ credevo di aver colpito nel segno,invece mi sono trovata a fargli davvero del male con un semplice ‘’Non mi devi dire che mi vuoi bene!’’.

Fatto sta che questo ragazzo è strano forte,ma forte forte eh.

Il gioco del ‘’Ti odio’’ non è servito a fargli capire un cappero di quello che gli volevo dire,ma i miei sottosensi non li capisce mai nessuno quindi glielo concedo,a me questo gioco è servito a farmi fare quattro risate invece.

Ho riso a sentirmi chiamata ‘’brutta baldracca’’ e quando ho capito che lui mi vuole fin troppo bene anche per insultarmi per gioco.

Chissà cosa ha pensato dei miei insulti invece…sicuramente non ha capito che li stavo scrivendo pensando al giorno in cui rifiuterà il mio amore xD

Quello non l’ha capito,povero ingenuo,è così ingenuo questo ragazzo che anche se fà l’alcolizzato rimane comunque ingenuo.

 

 

Non so come siamo arrivati a fare quello stupido gioco.

Non so nemmeno perchè mi sono arrabbiata quando mi ha scritto ‘’Però ti voglio bene brutta baldracca mia ’’.

Ci sto ancora pensando.

Credo sia stato un mix di elementi che mi ha fatta scattare definitivamente all’attacco frontale.

Il primo è il nauseante ‘’ti voglio bene’’ che dimostra affetto e non l’amore che voglio io.

Il secondo è il ‘’mia’’ che mi rende ancora più confusa perchè lui non è un tipo che usa le parole senza pensarci e il pensiero che mi ritiene ‘’sua’’ è assurdo.

Il terzo è il raccapricciante scherzo che è durato fin troppo e mi ha rotto alla fine.

Ah,e il quarto è stato il ‘’ ❤ ‘’ che davvero…gli avrei tirato una pietra in faccia se avessi potuto.

 

 

Me la sono presa di brutto,gli ho rinfacciato tutto e non so come alla fine siamo finiti a parlare di come si chiamano le mie tartarughine.

Davvero pensavo sarebbe finita,il mio cervello inconsciamente era scattato per farlo scappare via prima che mi facessi del male,ma lui non è scappato nemmeno al mio ‘’uno di questi giorni potrei tentare il suicidio,se le cose non vanno come mi aspetto che vadano potrei stare di nuovo male’’.

Non è scappato,non si è tirato indietro se non per un istante antecedente alla mia frase.

Mi ha scritto anzi ‘’Tu non fai proprio niente,provaci e vengo ad ammazzarti con le mie mani’’ – ‘’Finchè ci sono io tu non ti ucciderai’’ ed il commovente ‘’e se un giorno venissi a salutarmi cosa potrei fare per farti desistere dal tentare il suicidio?’’.

Non ho risposto ovviamente a questa domanda,ci penserò in quel momento se arriverà,ma sò bene cosa gli chiederò.

Una cosa dalla quale si tirerà sicuramente indietro lasciandomi cadere nell’abisso con mille sensi di colpa; ‘’Amami,amami e continuerò a vivere per te’’.

Ma lui non mi ama,non mi amerà mai ed io devo continuare a vivere per me stessa fino alla fine.

E quella fine la devo allontanare sempre di più,la prenderò a calci finchè non la vedrò infondo al corridoio quella maledetta fine.

 

 

 

 

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

 

 

 

E questa notte non vorrei vedere nessuno.

Non vorrei sentire ne gli insulti e le lamentele di Steve su quella baldracca della fidanzata,nè vorrei sentire gli sproloqui da ubriaco di colui che non deve essere nominato.

Si,lo chiamerò così d’ora in poi. Non mi va di spiegarvi la storia assurda,macabra e morbosa che c’è dietro al suo nome.

 

 

Questa notte vorrei dormire e piangere.

Piangere perchè sto vivendo un amore non corrisposto.

Piangere perchè non troverò mai il coraggio di rovinare tutto e confessarglielo.

Piangere perchè mi ha nominata sua sorella e questa cosa per me è un grande onore.

 

 

E piangere perchè ho sentito terribilmente la mancanza di Steve anche se non l’ho mai ammesso a me stessa e spero davvero non se la prenda per chiedere consiglio a lui per quanto riguarda colui che non deve essere nominato.

 

 

Eppure qualcuno devo pur vedere.

Abbiamo un appuntamento,e di solito lui li rispetta sempre.

Devo farmi coraggio e andare a vedere se c’è per parlare,altrimenti andrò a dormire con il dubbio in testa…

….’’chissà come sta?’’ – ‘’chissà se si è ubriacato molto ed ora sta male,vorrei essere al suo fianco per confortarlo’’‘’chissà se mi ha mai pensato questa sera’’.

 

 

Chissà che non mi stia ossessionando un pò troppo…