I’m just a Broken Machine

Sono qui in macchina,a scrivere.
Sono qui in macchina senza scarpe,stravaccata sui sedili posteriori,col computer sulle gambe.
Sono qui in macchina a scrivere.
Sono qui chiusa con i finestrini aperti perchè si muore di caldo,ma sono in un posto tranquillo.
Sono in un posto tranquillo,silenzioso e solo mio,che cercavo da mesi.

Continua a leggere “I’m just a Broken Machine”

Tema: Il teatro e i giovani d’oggi 🎭

Lascio a te blog,questo tema che ho scritto per esercitarmi.

Il teatro e i giovani di oggi.
Ritieni che il teatro svolga un’importante funzione sociale e formativa?
A quali spettacoli hai assistito?
Li hai apprezzati?
Quale interesse può riscuotere il teatro goldoniano presso i giovani della tua generazione?
Rifletti su questi interrogativi e proponi le tue riflessioni,motivate con opportune argomentazioni.

Continua a leggere “Tema: Il teatro e i giovani d’oggi 🎭”

Sublimazione

Il dottore ci disse:

«La sublimazione è la trasformazione dell’agitazione del cuore in qualcosa di bello».

Presi un foglietto e annotai questa definizione strabiliante.

Non avevo ben chiaro cosa fosse la sublimazione,me la ricordavo vagamente come qualcosa studiata in chimica alle medie.
Invece grazie al dottore scoprii che era anche qualcos’altro.
Quello che faccio io.

Continua a leggere “Sublimazione”

La leggenda del Crotalo e della Murena

Il mio racconto.

Pubblico al pubblico.

Qualche mese fa come vi avevo detto ho partecipato ad un Premio Letterario.

Incoraggiati dallo psicologo del centro diurno io e alcuni mei compagni abbiamo scritto qualcosa per partecipare a questo Premio.

Per me è stato molto importante partecipare,perchè semplicemente decidendo di farlo,di impegnarmi a scrivere qualcosa che avrebbero letto e giudicato degli estranei,mi sono data una spinta oltre i miei soliti limiti.

Ho paura degli estranei,dei loro giudizi.

Continua a leggere La leggenda del Crotalo e della Murena

Divorare il cielo

Sono cresciuti con le radici troppo corte.
Prima o poi una folata di vento li strappa e se li porta via.
[…]
Che le piante cresciute al sicuro nei vasi, con le radici lunghe che girano tutto intorno, non si adattano alla terra.
Soltanto quelle con le radici libere, estirpate giovani in inverno, ce la fanno.
Come noi.

Continua a leggere “Divorare il cielo”