#Music4: Macbeth nella nebbia

Buon sabato cari lettori,

Come è ormai consuetudine vi propongo l’ascolto di una canzone.
Oggi abbiamo Mecbeth nella nebbia di Le luci della centrale elettrica.
Devo ringraziare la mia amica Alice per avermi fatto scoprire questo gruppo che mi piace tantissimo 😉

Testo

Fino a trent’anni avevi gli occhi verdi

delle ali trasparenti

padri e madri interiori che ti riempivano di voci

Adesso hai finito i soldi passano altri inverni invecchiano anche i musicisti anche i tempi postmoderni

Questa forse è finalmente la notte dei tempi, dei tempi dispari

o quella notte dei quattro quarti di Berlino del Bargheim

Inutile

inutile proteggersi dai venti forti,

dai migliori anni.

Qui sono le undici

ci sono meno tre gradi

chiamami quando puoi.

Ma non era

non era

non era per te aspettare la notte

aspettare la notte

Fino a trent’anni avevi gli occhi verdi,

adesso sono ancora più belli.

Adesso che hai conquistato l’Inghilterra

e una piccola parte di te stessa

e niente dipende dall’allineamento dei pianeti

adesso che voli nella nebbia e nell’aria sporca

come Macbeth

niente può salvarti

e niente può raggiungerti.

Negli occhi ci sono degli incendi

qualcosa è riuscito a cambiarti

adesso che voli sui ghiacciai sulle città sui deserti

ti accorgi che nel disastro

il futuro era sempre lì

a sorriderci

nel disastro il futuro era sempre lì a

sorriderci

Ma non era

non era

non era per te

aspettare la notte

aspettare la notte

Ma non era

non era

non era per te

aspettare la notte

aspettare la notte

Ma non era

non era

non era per te

aspettare la notte

aspettare la notte

 

 

 

 

QUI TROVATE TUTTE LE PUNTATE DELLA RUBRICA

Annunci

14 risposte a "#Music4: Macbeth nella nebbia"

      1. Non me ne intendo di generi, ma questa di “le luci della centrale elettrica” mi è piaciuta! Per curiosità ne ho ascoltate altre e ho trovato molto carine anche le canzoni “Chakra” e “A forma di fulmine’ ☺

        Piace a 2 people

      2. Allora potrebbe piacerti questo genere,però ci sono tanti gruppi,sia italiani che non che lo fanno. A me piace molto come genere,è tra i miei preferiti, ma ascolto molte band simili.
        Non so se hai visto la rubrica della settimana scorsa,anche quella è una canzone indie 🙂

        Piace a 1 persona

  1. Che bella, i brividi! *-* non l’avevo mai sentita e non avevo mai sentito nulla di loro, nonostante fosse un gruppo che sento nominare abbastanza spesso… però ascolto così tante cose che è difficile che mi metta di mio ad ascoltare cose nuove a meno che qualcuno non consigli espressamente qualcosa, ecco, come in questo caso. Bellissima ❤

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...