Atterrita.

Mario -il mio,il mio amore- è malato.

Gli è stata diagnosticata la sclerosi multipla.

Ora è ricoverato.

 

Sclerosi multipla,per me e per le nostre famiglie,è una parola sconosciuta.

Sembra gigante,più di una montagna. Fa paura. Ti incute paura e ti fa vedere vicina la fine.

Invece,non è cosi.

 

Dovrò capire,dovrò sapere,e ridurre quella parola ad un insetto.

Schiacciarla,e insegnare a Mario a fare lo stesso.

Perchè lui è più forte di tutti noi,e deve farcela.

 

Ho paura e sono confusa,non c’è motivo per nasconderlo.

Ho tanti timori,tanti sensi di colpa,tanti dubbi.

Ma non posso lasciarmi andare. Non posso lasciare lui senza il mio punto di riferimento.

 

Non so questa esperienza cosa mi porterà,ma spero solo di affrontarla e superarla sempre accanto a Mario.

Non voglio perderlo per nessun motivo al mondo.

Lo amo,sempre e per sempre,

Ovunque e comunque.

 

 

 

HALLOWEEN 2019: Pigiama Party con Mario

Buonpomeriggio di Halloween a tutti quanti voi!

(No,non ho sbagliato,mi andava di scriverle attaccate buon e pomeriggio)

Continua a leggere “HALLOWEEN 2019: Pigiama Party con Mario”

Decompression Period

Ti senti come una bomba ad orologeria.
Non pronta ad esplodere appena viene accesa la miccia.
Ma appena la si sfiora.

Continua a leggere “Decompression Period”

L’Abilità di aprire i Cuori.

Mi ha cambiato il nome in Vee Haner.
Mi ha cambiato il cuore con uno pulsante.
Mi ha cambiato il modo di vedere la musica,facendomi capire che non c’è da insultarne nessuna.
Mi ha cambiato il modo di vedere il futuro,perchè lo vedevamo insieme.

Lui si è fatto vedere per quello che era con me.
Non si vergognava a mostrare le sue ferite,interne ed esterne.
Non si vergognava ad aver bisogno del mio aiuto,morale e logistico.
Lui ha aperto il cuore e mi ha dato tutto se stesso.

Continua a leggere “L’Abilità di aprire i Cuori.”

Ieri e Oggi.

Lunedi scorso

Mi manca Mario.
Ma se ripenso a ciò che ho letto ieri mattina mi viene solo da vomitare e isolarmi definitivamente dal mondo.
Se non fossi mai venuta a sto cazzo di centro diurno non l’avrei mai incontrato. Non dovrei soffrire ora,così,come un animale ferito nel suo più intimo orgoglio,l’unica cosa che possiede;se stesso.
Da quando possiedo lui, devo sottostare al suo passato,ai possedimenti passati della sua vita.

Continua a leggere “Ieri e Oggi.”