Pillole dalla mia Quarantena

Premessa:
Ogni # numerato sarà un pensiero o una riflessione fatta dal 9 Marzo (era pure il mio anniversario con Mario,abbiamo fatto in tempo a “festeggiarlo” per un pelo!) al 18 Maggio (un tempo infinito).
Mi scoccia scrivere ogni volta Pensiero n.1,Pensiero n.2.
Basterà un simbolo e un numero a conteggiare i mie stati d’animo contrastanti e malinconici durante questi giorni che son stati infiniti.

Ecco a voi il Diario dalla Quarantena.
Oggi che la quarantena è finita! (Cosi pare,cosi si spera!)


#1 Non posso farcela.
Sono angosciata.

La stories di Ali

#2 Oggi siamo a Giugno ed è domenica da una settimana.
(In risposta ad una storia su Instagram di Ali)

#3 La cosa che mi fa stare peggio è che la mia quotidianità non è praticamente cambiata per niente da come era prima della Quarantena.

#4 La riscoperta dei giardini,dei pianerottoli e degli atri.
I piccoli luoghi che da bambina mi rendevano felice ed esploratrice stile Lara Croft.
Poi una volta che cresci vai troppo di fretta per fregartene qualcosa di essi.
In questi giorni ho riscoperto la tranquillità e la gioia di stare seduta nel giardino anche se mezzo avvizzito,pur sempre sotto al bellissimo Sole.

#5 Questa mattina mi sono svegliata con la paura di avere il virus.
Avevo mal di testa e mal di gola.
Poi ho ricordato che ieri quando sono andata a prendere le medicine in farmacia c’era un forte vento ed io avevo dimenticato a casa il cappello e allora per coprire la delicata testa mi ero messa la sciarpa a mo di turbante lasciando scoperta la gola.
Stupida,ho pensato.
Fragile,ho pensato.
Ed ho ricordato che stava per venirmi il ciclo,avvenimento perfettamente preceduto ogni mese da un forte mal di testa.
Ho tirato un fiatone.
Il bruciore di gola è passato con un bicchiere di latte caldo.
Il mal di testa,lasciamo stare.
Quello non passa.

#6 Mario non sa fare le videochiamate.

#7 Non c’è niente.
Non c’è nessuno.
Il mondo è fermo.
Io aspetto che torni a ruotare,a girare e rompermi i coglioni.
Mi manca essere giudicata e insultata.
Mi manca essere fissata perché anormale.
Oggi non mi guarda nessuno,oggi nessuno si guarda,oggi non c’è niente,nessuno.
Ho paura. Sono angosciata e stanca.

#8 Che senso ha avere tra le mani la cosa che desideri se non puoi averla?
Era meglio averla lontana? Non averla mai toccata e vista e odorata?
O è meglio averla tra le mani,triste e rassegnata che manca poco alla disgregazione di tutto?
Come la sabbia.
Pensavi fosse una roccia,ma si sgretolerà come sabbia.
Come quella pietra di sabbia che ti ha fatto vedere lui sul palmo della sua mano.
Non sarà dura e invincibile.
Al tuo tocco si disfarrà tutto.
Finirà in polvere.
Pensavi di essere tanto furba?

#9 Mi angoscia tutto.
È tutto incompleto.
Non riesco a fare nulla,a ottenere nemmeno una piccola ricompensa per un tot di tempo di studio.
Studio,non ci riesco più tanto bene.
Per tanto tempo.
Sono fusa,scarica.
Le pile a metà.
Dopo un po’ mi stanco,perdo la voglia e la concentrazione.
Sono scarica.

#10
Voglio stare seduta su una panchina per il gusto di stare fuori e guardare la vita che scorre per gli altri.
Voglio sdraiarmi su un prato,perché non l’ho mai fatto e vorrei farlo prima che diventi impossibile.
Voglio andare a bere,solo per il gusto di sentirmi libera di fare ciò che voglio del mio corpo e della mia salute.
Voglio la mia libertà,non è facile,per niente.
Non sottovalutate,non fatela semplice.
Perdere la libertà è brutto.
Avere paura per la propria salute è terribile.

Voglio sentirmi libera,voglio che tutti i decreti terminino ed io possa finalmente uscire e fare ciò che cazzo mi pare.
Ammazzarmi magari,in santa pace,senza carabinieri alle spalle che vogliono venire a multarmi perché sono uscita di casa senza che ci fosse reale necessità.
Sentite,la necessità di morire è importante tanto quanto quella di vivere.

Ma spero di non arrivare ad una saturazione tale che appena si potrà uscire io andrò sul cavalcavia.

Non sono giorni facili,sai? Ma dove sei? Perché non rispondi più? Rio ti ha offeso così tanto cercando di allontanarmi da te?
Ma non hai visto che non c’è riuscito?

#11
Ho passato l’angoscia.
Ho passato la tristezza.
Ho passato la noia.
Ho passato la monotonia.
Bugia,la monotonia non l’ho superata e mi distrugge ancora.

#12

Il pensiero 12 non c’è stato.

6 risposte a "Pillole dalla mia Quarantena"

  1. Siamo stati tutti pieni di pensieri. E penso che, come dicevi anche tu, il problema era quello di dover dare spiegazioni anche solo per una boccata d’aria: creava ansia. E adesso l’ansia la abbiamo per i luoghi affollati.

    Piace a 2 people

  2. Sai, io mi sono chiesta come cavolo siano potuti passare questi mesi, io sono stata e sto ancora molto male, non so se e quando tornerò a lavorare e il fatto che sia stata sconvolta la mia routine mi ha mandato in pappa il cervello, ho ripreso l’università,ma pur avendo tantissimo tempo libero non sono riuscita a combinare un cavolo, (a proposito tu a che punto sei),non sono riuscita a scrivere nulla. Un macello insomma.

    Piace a 1 persona

    1. Troppo tempo libero a persone come noi peggiora la situazione.
      Io ho bisogno di regole, appuntamenti fissi,altrimenti il cervello va a pensare per i fatti suoi e ciao ciao concentrazione e vita.

      Io per ora non so che fine farà il mio percorso scolastico.
      Dovrei fare gli esami per superare il 4 anno di liceo,ma non so quando potrò farli.
      Passati quelli,mancherà poco al maledetto diploma però!

      "Mi piace"

      1. Tesoro mio, io sono combinata nello stesso modo, infatti, come dici tu il cervello e il cuore mi hanno salutato. Gli esami li farai a settembre stai tranquilla.
        Io mi sono iscritta di nuovo all’università, ma niente mi sono bloccata.
        Ti ho letto sempre sai…

        Piace a 1 persona

      2. Mi fa piacere e mi commuove quasi sapere che mi hai sempre letta,così mi sento meno sola,so che mi sei sempre stata accanto.
        Ti ringrazio immensamente ♥️

        Non riesci ad andare avanti con le lezioni online? Questo ti infastidisce?

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...