Ieri e Oggi.

Lunedi scorso

Mi manca Mario.
Ma se ripenso a ciò che ho letto ieri mattina mi viene solo da vomitare e isolarmi definitivamente dal mondo.
Se non fossi mai venuta a sto cazzo di centro diurno non l’avrei mai incontrato. Non dovrei soffrire ora,così,come un animale ferito nel suo più intimo orgoglio,l’unica cosa che possiede;se stesso.
Da quando possiedo lui, devo sottostare al suo passato,ai possedimenti passati della sua vita.

Continua a leggere “Ieri e Oggi.”

Apatia in the air

France 2 la Vendetta.
Ho una fottuta sfiga nera.
Ho un cazzo di istinto suicida che mi perseguita.
Boh,che cazzo.
Di vita.
Di merda.

Apatia Level 100.
Nemmeno 10.
Proprio 100 ☈
Mi innamoro di cuori freddi e gelidi,morti e vuoti.
Quando il mio è pieno e torrido come le fiamme degli Inferi.
Il posto dove finirò per colpa loro.
Tutto torna alla fine.
Quindi.

Nemmeno è tanto sbagliato tutto ciò.
La mia vita torna.
Fa schifo ma torna.
Tutto.

Non ho limiti

Ho spinto il corpo oltre ogni limite che pensavo mi fosse possibile.
Ho salito settecento metri in altezza,con l’ossigeno che mi diminuiva,e i dolori mestruali sotto la pancia e ai reni che mi pugnalavano ad ogni passo che facevo.
Ho spinto il mio fottutissimo e inutile corpo al massimo.
Ho camminato per due chilometri,con varie salite e discese che mettevano in confusione il mio sistema di equilibrio.
E le fottute pietre.
La paura di scivolare da una di esse e finire nell’acqua,magari la testa che sbatteva contro un altra bella pietra e tac…finito tutto.
Na! (Gestaccio) Adesso vi frego a tutti.
Non sono una pigra cicciona come pensate.
Tutti muti,morite.

 

Continua a leggere “Non ho limiti”